Resta in contatto

News

Lazio, Tare: “Festeggiamenti? Dal 30 si torna a lavoro! Tifosi, aiutateci!”

Calciomercato Lazio, Igli Tare

Lazio, il diesse Tare ha parlato del momento della squadra di Inzaghi, cercando di mantenere ben saldi i piedi per terra

L’intervista di Igli Tare, ds della Lazio, a Radio Incontro Olympia:

“Chi ha seguito la squadra in estate ha capito che si era creato qualcosa di molto positivo. Serviva la conferma sul campo. All’inizio si vedeva il gioco ma non i risultati. Dopo la partita con l’Atalanta qualcosa è cambiato e da lì siamo partiti. Ma come ho sempre detto, a Roma si passa facilmente dalle stelle alle stalle. Sarei bugiardo a dire che i complimenti non fanno piacere, ma a me piace che le cose si facciano con tranquillità e serenità. Chi vuole bene a questa squadra non deve volare troppo in alto, ma deve tenere i piedi ben attaccati a terra, con grande umiltà”.

Festeggiamenti e lavoro:

“Per noi i festeggiamenti durano fino alla sera della partita. Poi ci sono le vacanze meritate, quando si rientra il 30 servirà grande concentrazione per l’altra metà della stagione che rimane. Perché ci saranno ancora tante battaglie e dobbiamo essere pronti. Troppo facile parlare adesso. Se uno si siede, come successo nel 2013 dopo la vittoria in Coppa Italia, quando i festeggiamenti andarono avanti per 3-4 mesi, ne ha risente anche la squadra. Così si rischia di fare un passo in avanti e tre passi indietro. Roma non è stata costruita in un giorno, così come il percorso di questa squadra”.

Il coinvolgimento dei tifosi:

“Per arrivare dove vogliamo, dobbiamo fare un passo in avanti tutti. Non parlo solo della squadra, ma anche dell’ambiente, perché i ragazzi hanno bisogno del sostegno del pubblico. Siamo ancora molto lontani da quello che merita questo gruppo. È un percorso molto lungo. Noi dobbiamo cercare di fare sempre il meglio, di onorare la maglia e dominare le partite, e piano piano la gente deve capire e tornare a essere presenti. A me piacciono molto i modelli inglese e tedesco, a qualsiasi ora si giochi lo stadio è sempre pieno. icordo partite come quella contro il Salisburgo, all’andata, che abbiamo vinto 4-2 dove c’erano 45mila persone, ricordo i calciatori che rientrando nello spogliatoio dicevano che quella fosse l’atmosfera giusta, che li faceva sentire importanti. Dobbiamo migliorare perché c’è tanto margine: ci saranno molte battaglie da affrontare”.

È uno tra i migliori ds al mondo e sarà a Dubai per i Globe soccer Award…

Per me è un onore prima di tutto rappresentare la Lazio. Usciamo da un periodo buio, adesso si vede la luce. Questa è una cosa molto bella. Il resto è il lavoro che ti premia, il tempo sarà galantuomo. Ci sono scelte fatte bene, come scelte fatte meno bene

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dal 30 al lavoro,e’ importante iniziare bene l’ anno nuovo,io ,sinceramente, prenderei subito un centrocampista,Berisha vuole continuare a giocare con continuita’ da un’ altra parte,e,metterei ,a Brescia,Immobile e Caicedo in avanti,quest’ ultimo si merita una partita dal primo minuto,con Correa in corso d’ opera,con Cataldi e Parolo al posto degli squalificati,poi,chiaramente decide Inzaghi.Saluti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

….giusto…….e ci vorrebbe uno stadio nostro da 50.000 spettatori

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Tare la Lazio ha una media di 40000 spettatori a partita + 5000 rispetto ai dirimpettai che hanno mioni e mioni de tifosi .
Tu guarda se riesci a prendere almeno un prestito per rinforzare il centrocampo dove abbiamo i magnifici tre più Cataldi e Parolo .
Domenica mancano per squalifica Leiva e L.Alberto e in panchina non abbiamo un giocatore all’altezza per il centrocampo .
Tu fai il tuo dovere e i Laziali porteranno la media a 50000 .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grazie grande Lazio ora bisogna lavorare per continuare a essere sempre a queste. Livelli forza Lazio sempre

Maurizio
Maurizio
1 anno fa

Sicuramente molto merito è il suo….!
Ritengo che lei sia tra i migliori D.S. ed è un merito che le appartiene
Veramente tanti complimenti

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News