Resta in contatto

Oltre la Lazio

Inter, niente conferenza dopo la lettera pubblicata dal Corriere dello Sport

Serie A, l'Inter riprenderà gli allenamenti da martedi

Alla vigilia di Fiorentina – Inter, il club nerazzurro ha deciso di non tenere l’incontro con la stampa: il motivo della reazione della società

Niente conferenza stampa in casa Inter, alla vigilia della trasferta con la Fiorentina. È la decisione presa dal club nerazzurro, in risposta a una lettera pubblicata ieri sul Corriere dello Sport.

Il destinatario del messaggio, che si dichiarava tifoso del Bologna, aveva espresso tutta la propria soddisfazione per l’eliminazione dell’Inter dalla Champions. E questo soprattutto per l’antipatia nei confronti di Antonio Conte. Ecco un estratto della lettera:

“Salve signor Italo (Cucci, ndr), godo (si può dire) nel vedere la grande Inter surclassata dal Barcellona B che ha fatto vedere come si gioca a pallone a quell’esaurito del suo allenatore. Poi sentire i due telecronisti che continuavano a rimarcare le assenze di Sensi e Barella! Va bene che per salvare la pagnotta (stipendio) si può dire di tutto, però un po’ di onestà non guasterebbe. Giocavano contro il Barcellona B! Dimenticavo, non sono tifoso né della Juve né di altre squadre di prima faccia, ma tifoso del Bologna”.

Questa invece la risposta dell’ex direttore del CorSport, Italo Cucci:

“Alla sua cattiveria aggiungo la mia che son disposto a far diventare tormentone: quando confesseranno, dirigenti (anche amici…) e tifosi dell’Inter che senza Icardi hanno buttato via la Champions…e forse anche il resto? Slogan: NO ICARDI, NO PARTY”.

La decisione dell’Inter

La reazione della società milanese è in questo comunicato, in cui è stata resa nota la decisione di non convocare la conferenza stampa pre-Fiorentina:

“Ieri, dal Corriere dello Sport, è stata pubblicata una lettera offensiva nei confronti del nostro allenatore, giustificando l’aggressione nel commento.
Per dare un segnale a tutti i media “che devono garantire il rispetto delle persone” oggi non si terrà la conferenza stampa”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da Oltre la Lazio