Resta in contatto

Approfondimenti

Immobile acclamato anche lontano dall’Olimpico: da quanto non ci accadeva?

Lazio - Lecce, Ciro Immobile

All’arrivo del pullman della Lazio al Mapei Stadium, Immobile è stato salutato con un bel coro dai bambini locali: un altro “record” di King Ciro – di Giorgio Bicocchi

Da quanto non accadeva? Potenza del trono del gol in campionato? Della doppietta segnata in azzurro contro l’Armenia? Ore 13.30, Mapei Stadium di Reggio Emilia: poco prima che
il pullman della Lazio apparisse all’orizzonte, uno stuolo di bambini dagli undici anni in su, appartenenti alle scuole calcio affiliate al Sassuolo, ha iniziato a intonare il coro “Ciro, Ciro”.

Aspettavano lui, King Immobile. Come se le prodezze confezionate a raffica dal nostro Ciro avessero ormai fatto breccia nell’immaginario dei piccoli. Di quelli che, un giorno, dopo tanti
sacrifici, sognano di emulare lui, un ragazzo campano che mai, in carriera, si è arreso alle avversità. Lavorando sodo, per guadagnarsi fama e notorietà.

Sono usciti dal pullman uno a uno, i giocatori della Lazio, entrando nella pancia del Mapei mentre iniziava a piovere dopo una mattinata di cielo quasi biancoceleste. Ciro si è avvicinato ai ragazzi, dando un affettuoso “five” ad alcuni di essi. Poi, con il bavero della giacca alzato, ha guadagnato gli spogliatoi. Mentre quel coro “Ciro, Ciro” è proseguito ancora.

Da quanto non succedeva che un centravanti della Lazio fosse così manifestamente acclamato anche lontano dall’Olimpico? Non dai tempi di Chinaglia che pagò l’insubordinazione a Valcareggi ai Mondiali tedeschi. A nostra memoria neanche dai tempi di Beppe-gol Signori. Un altro record allora per King Ciro, ormai amato anche fuori da Roma. Per via di gol a raffica (al Mapei il quindicesimo in campionato) e di una semplicità unica nel vivere il successo.

23 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
23 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Ti aml

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Ti voglio bene

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

è meritato continuate cosi
BRAVIIII

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

The King 💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

WCIRO SEI UN GRANDE ,È UN ONORE AVERTI NELLA NOSTRA LAZIO, I LAZIALI SONO FIERI DI TE💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Sei un grande Ciro……..👍

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Bravissimo. Cmq Peruzzi è stato acclamato più volte lontano da Roma

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Grande.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Bravissimo. Cmq Peruzzi è stato acclamato più volte lontano da Roma

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Grande.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

..ciro il grande..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Fantastico

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Grande Ciro Immobile.👏👏👏👏

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Ciro non si commenta sono altri che si devono svegliare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Non si può contare solo su di lui e spomparlo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Ma che ovunque riconosciuto ovunquissimo😁😁😁

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

👑💙👑

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Un ragazzo d’oro… Laziale vero.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Grande Ciro oooo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Il Grande Cirooooo 💙💙💙💙💙💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

W CIRO IMMOBILE W la LAZIOOOOOOO 👍👍👍

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Grande💙💙💙💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Grande Ciro Immobile 💙 💙 💙 💙 💙 💙 💙 💙 💙

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Non sarebbe durato un solo giorno con questa Società. Lui,uomo onesto e vero."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Approfondimenti