Resta in contatto

News

La Lazio batte 8 a 1 la Primavera in amichevole: Caicedo mattatore

Caicedo: “Abbiamo ottenuto la vittoria con la cattiveria”

Amichevole mattutina per gli uomini di Inzaghi, contro la Lazio Primavera. Partita terminata con il risultato di 8 a 1, con mattatore Caicedo

La Lazio ha appena battuto la Primavera per 8 a 1, con Caicedo mattatore di una tripletta.

Una Lazio orfana dei nazionali, ha sfidato la squadra di Leonardo Menichini questa mattina a Formello. La novità riguarda la presenza di Djavan Anderson. l’ex Salernitana, destinato a fare le valige nella sessione di mercato estiva, ha disputato una buona partita, vista l’assenza di Adam Marusic, condita con tanto di rete.

Prova positiva anche di Adekanye, suo l’unica rete della Primavera. Il giovane olandese sta lavorando sodo per mettersi in mostra e convincere il mister Simone Inzaghi nel regalargli qualche spezzone di partita. Mattatore dell’incontro Felipe Caicedo. L’ecuadoregno sembra aver risolto il problema alla spalla e nella partita odierna ha siglato una tripletta. Notizia importante per Inzaghi, che potrà di nuovo contare a pieno regime sul numero venti.

Correa, conferma l’ottimo momento personale siglando una doppietta. La crescita dell’argentino sotto il punto di vista della finalizzazione è esponenziale, le sue prestazioni saranno determinanti per il cammino della Lazio in campionato e in Europa League.

In rete sono andati anche Parolo e Lucas Leiva. Il primo nelle prossime settimane tratterà il rinnovo di contratto, Simone Inzaghi lo considera un pilastro della squadra, il secondo ha risposto bene alle problematiche fisiche che nell’ultimo periodo lo hanno penalizzato. Staff e tifosi, contano di rivedere già da Sassuolo il muro brasiliano determinante per il centrocampo biancoceleste.

Buone notizie anche per quanto concerne l’infermeria. Radu viaggia verso il ritorno per una maglia da titolare nella sfida con il Sassuolo, Luiz Felipe sembra aver smaltito la botta alla caviglia, mentre Luis Alberto è stato lasciato a riposo, ma la sua presenza contro gli emiliani non è in dubbio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News