Resta in contatto

News

Nazionali, i laziali impegnati in giro per il mondo

Italia - Armenia, goleada pazzesca e punteggio pieno per gli Azzurri

Otto biancocelesti in giro per il mondo con le rispettive selezioni nazionali. Tra Coppa d’Africa e qualificazioni europee ecco tutti gli impegni.

Periodo di sosta, ma non per tutti. In casa Lazio c’è chi si gode alcuni giorni di riposo prima di riprendere gli allenamenti (oggi seduta alle ore 15:30) e chi, invece, è in giro per il mondo per gli impegni con le nazionali.

Sono otto gli aquilotti convocati con le varie selezioni, sette in Europa e uno in Africa, per le qualificazioni alle rispettive rassegne continentali. Da oggi a martedì prossimo questi sono gli impegni in programma.

Inizia Bastos stasera con la sua Angola, impegnata alle 20:00 in casa contro il Gambia. Domani sarà la volta dell’Albania di Strakosha, che ospiterà Andorra, del Kosovo di Berisha, in trasferta in Repubblica Ceca, e del sergente Milinkovic, in campo a Belgrado con la Serbia, contro il Lussemburgo. Tutti e tre giocheranno alle 20:45.

Venerdì tocca agli italiani. Ormai sicuri della partecipazione a Euro 2020, gli azzurri cercheranno di mantenere l’imbattibilità, soprattutto per un discorso di ranking Uefa. A Zenica, in Bosnia, per Immobile e Acerbi ci sarà un mini-derby con il romanista Dzeko. Diretta su Rai 1 alle 20:45.

Il 16 giocherà la Slovacchia di Denis Vavro a Rijeka (Fiume), contro i vice campioni del mondo della Croazia. Il giorno dopo toccherà a di nuovo a Milinkovic, sempre in casa, contro l’Ucraina alle 15:00. Alle 18 Berisha e compagni ritroveranno l’Inghilterra. A Wembley il centrocampista laziale sfoderò una prestazione da incorniciare siglando persino una doppietta, anche se inutile ai fini del risultato (finì 5-2 per gli inglesi). In questo match di ritorno i kosovari sperano di fare l’impresa per inseguire una storica qualificazione agli Europei. Concludono la domenica ancora Bastos e Strakosha. Il difensore alle 20:00 a Franceville, in Gabon e il portiere in casa, a Tirana, alle 20:45, contro la Francia.

Lunedì 18 alle 14:00 scendono in campo a Biella gli azzurrini Under 20, nel “Torneo 8 nazioni” contro la Svizzera. C’è Andrè Anderson tra i convocati. Qualche ora più tardi a Palermo la Nazionale maggiore giocherà l’ultima partita del girone ospitando l’Armenia. Nessun incrocio col giallorosso Mkhitaryan per i due laziali. L’attacante è rimasto a Trigoria per proseguire le terapie di recupero dall’infortunio.

Martedì 19 chiuderà gli impegni nazionali di nuovo Vavro che affronterà in casa l’Azerbaijan.

 

Leggi anche:

Nazionale, CorSport: “Belotti-Immobile il ballottaggio in avanti resiste”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Io ho vissuto l era VINCENZO PAPARELLI ERO LI E NON SONO PIU ANDATO ALLO STADIO MA POI L ARRIVO DI BEPPE SIGNORI MI HA FATTO IMPAZZIRE E MI SONO..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News