Resta in contatto

DIRETTA

Milan – Lazio, Immobile e Correa sfatano il tabù dopo 30 anni!

Nel posticipo domenicale della 10ª giornata la Lazio sfata il tabù San Siro dopo 30 anni. Ciro nella storia: 100 gol con l’aquila sul petto.

Segnatevi questa data, 3 novembre 2019, perché rimarrà nella storia della Lazio. Nessun trofeo vinto, ma solo la fine di un incubo durato 30 anni e l’entrata di Immobile nel club dei bomber “centenari” biancocelesti. La Lazio batte il Milan a San Siro grazie al centesimo gol di Ciro e alla rete decisiva di Correa.

Vittoria fondamentale anche per la corsa Champions. La Lazio approfitta della sconfitta dell’Atalanta e si porta al 4° posto in classifica, a un punto dalla Roma terza. Match iniziato in sordina da entrambe le squadre, con un gioco particolarmente falloso, sopratutto a metà campo, proseguito per tutti e 90 i minuti. Il primo squillo è proprio del numero 17 dopo un quarto d’ora. Bravo Donnarumma nell’occasione. Poco dopo Correa ha una grande chance, ma la spreca. Risponde colpo su colpo il Milan.

Al 25′ Immobile entra nella leggenda. Su cross di Lazzari insacca di testa e diventa il 6° calciatore biancoceleste di sempre a raggiungere i 100 gol con l’aquila sul petto.

Pochi minuti dopo però la sfortuna ci mette lo zampino. Bastos devia nella propria porta un tiro di Pjatek. Si va al riposto in parità, ma prima, al 36′ i rossoneri perdono Castillejo per infortunio. Era stato tra i migliori dei suoi fino a quel momento. Dalla parte dei biancocelesti è proprio il King Ciro ad accusare qualche problema. Al rientro il copione è lo stesso. Partita frammentata con errori in ripartenza e falli da una parte e dall’altra. Il bomber partenopeo è costretto a lasciare il campo per un dolore alla coscia. Caicedo, subentratogli, sarà ancora più sfortunato di lui a un quarto d’ora dalla fine. Mischia in area e il panterone ci rimette una spalla. Anche è lui costretto ad alzare bandiera bianca. Poi, a meno di dieci dalla fine, Luis Alberto recupera un pallone a metà campo e serve coi tempi giusti Correa. Il Tucu spacca la porta e disintegra definitivamente quell’ombra (rosso)nera che accompagnava dal 1989 le trasferte della prima squadra della capitale alla Scala del calcio.


Tare nel pre partita @SkySport

“Immobile è maturato ed è diventato un leader, siamo molto felici di averlo con noi.

La corte del Milan in estate? È una società prestigiosa, ma io lavoro per un altro grande club e sono felice di proseguire il mio lavoro alla Lazio”.

Maldini nel pre partita @SkySport

“Dobbiamo giocare partita per partita e uscire da una posizione di classifica delicata. Stasera non è una gara decisiva, ma sicuramente importante perché le altre corrono.

Immobile? È uno che scatta per 95 minuti, è la sua forza, ha una capacità fisica incredibile”.

Leiva nel pre partita @LazioStyleChannel

“Stasera è un’occasione grandissima, è uno scontro diretto e abbiamo bisogno di questi punti. Dobbiamo rimanere concentrati fino all’ultimo.

Loro hanno cambiato allenatore, è una motivazione in più per la loro squadra. Noi vogliamo continuare, non sarà facile e dovremo stare concentrati al 100%”.



Le formazioni ufficiali di Milan – Lazio

Milan (4-3-3)
G. Donnarumma; Calabria, Duarte, Romagnoli, Hernandez; Paquetá, Bennacer, Krunic; Castillejo, Piatek, Calhanoglu
A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Caldara, Gabbia, Conti, Rodriguez, Biglia, Kessié, Bonaventura, Borini, Rebic, Leao
Allenatore: Stefano Pioli

Diffidati: Calhanoglu


Lazio (3-5-2) 
Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile
A disposizione: Guerrieri, Vavro, Luiz Felipe, Patric, Marusic, Parolo, Berisha, Cataldi, Lukaku, Jony, Caicedo, Adekanye
Allenatore: Simone Inzaghi

Diffidati: Acerbi


Arbitro: Gianpaolo Calvarese (sez. di Teramo)
Assistenti: Costanzo e Alassio
IV Uomo: Sacchi
VAR: Manganiello
AVAR: Paganessi

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altro da Dirette