Resta in contatto

Esclusive

Umberto Smaila a SLL: “Sarà una partita con il cuore in gola. Che vinca il peggiore: cioè noi”

Divertimento, spiaggia, sole, Sardegna e non solo. “Un one man show”, capace di calamitare la gente intorno a sé. Umberto Smaila – noto tifoso milanista – è l’emblema dell’istrione italiano.

Impossibile non cantare ad una sua serata, ancor meno impossibile tornare a casa senza aver vissuto in pieno un momento di grande “libidine”. Parafrasando un vecchio Spot pubblicitario: “Dove c’è divertimento, c’è Umberto Smaila. In esclusiva è intervenuto ai microfoni di SololaLazio.it, per parlare della partita in programma questa sera allo stadio Meazza alle ore 20:45.

Che partita ti aspetti?

“Una partita col cuore in gola, lontani i tempi di Capello quando facemmo cinquanta e più risultati utili”.

Ti aspettavi di più dal nuovo Milan targato: Maldini-Boban?

“Quando c’è un cambiamento è lecito sperare in un miglioramento anche se credo che sono i valori in campo a fare la differenza”.

Quanto temi la Lazio e Ciro Immobile?

“La Lazio ci ha fatto sempre penare a San Siro in campionato mi auguro che non mettano Calabria su Immobile non gli arriva neanche ai gomiti!”.

Inzaghi e Tare sono stati a lungo corteggiati in estate dai rossoneri. Ti sarebbe piaciuto vederli in rossonero?

“I fratelli Inzaghi venivano insieme sul palco a Poltu Quatu a cantare come negli anni ‘90. Mi è spiaciuto per Pippo, è un caro amico e penso che i suddetti Tare e Simone siano appropriati per la Lazio”.

Quale giocatore della Lazio prenderesti al Milan?

“Guardate quanti gol ha fatto Ciro e avrete la risposta”.

Da grande tifoso milanista sei più fiducioso o pessimista per il futuro rossonero?

“Chi ha la nostra storia alle spalle vive con sofferenza questo momento e si ha la sensazione di impotenza dovuta alla scarsa possibilità di miglioramento del nostro organico. So che Messi viene a fare shopping a Milano…forse lui potrebbe fare il miracolo! Vinca il peggiore: cioè noi!”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Esclusive