Resta in contatto

Settore giovanile

Coppa Italia amara per la Lazio Primavera: al Napoli bastano due rigori per passare il turno

Primavera Coppa Italia 2019/20

Napoli amara per la Lazio Primavera. Gli uomini di Menichini escono sconfitti per 2 a 1. Ai partenopei bastano due rigori per passare il turno.

Una Lazio bella a tratti, ma che non riesce ad imporsi contro la squadra allenata dall’ex centrocampista biancoceleste, Roberto Baronio. I padroni di casa trovano subito il vantaggio al minuto 5 con Vrakas dagli undici metri. Esce fuori l’orgoglio dei biancocelesti che in più occasioni sfiorano il pari. Nel momento topico della prima frazione di gara, arriva il raddoppio dei padroni di casa, sempre dal dischetto ma, stavolta con Palmieri che spiazza Furlanetto.

La Lazio non ci sta e sempre nel primo tempo al minuto 37′ il match si riapre: punizione di Shehu, colpo di testa di Franco e partita riaperta. Nella seconda frazione di gara i biancocelesti creano tante occasioni da rete, senza trovare la via del goal. Sarà il Napoli ad affrontare la Roma negli Ottavi di Finale della competizione.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Signori, è segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Un mostro sacro,da qualsiasi parte tirava faceva gol"
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Ho visto tanti grandi giocatori vestire la maglia della Lazio, ma in ogni classifica che faccio lui viene sempre al primo posto. Persino sopra a..."
Lazio, Miti: Miroslav Klose

Mito Klose: cosa significa per te averlo visto segnare con la maglia della Lazio?

Ultimo commento: "A parte Piola, di cui non ho mai visto le gesta, Klose è il più forte attaccante della storia della Lazio."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Secondo me è il momento più intenso e di attaccamento nel rapporto squadra-tifosi. Indimenticabile Eugenio. Andrea"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Cosa dire,sono della Lazio grazie a lui, è stato il mio mito"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Settore giovanile