Resta in contatto

News

Fiorentina – Lazio, Inzaghi: “Vittoria meritata, a Immobile non manca nulla”

Lazio, Simone Inzaghi

Al termine di Fiorentina – Lazio 1-2, Simone Inzaghi è intervenuto per commentare la vittoria biancoceleste: le dichiarazioni del tecnico

Fiorentina – Lazio consegna a Simone Inzaghi una vittoria preziosissima, fondamentale per le ambizioni Champions biancocelesti. Il solito Immobile regala i tre punti in extremis, dopo che l’1-1 aveva retto per oltre un’ora di gioco.

Al termine della partita del Franchi, il tecnico laziale ha commentato così il successo contro i viola di Vincenzo Montella.

Le dichiarazioni di Inzaghi a Sky

È stata una vittoria meritata, giocata sempre bene. Dopo giovedì i ragazzi sono stati bravissimi, non era semplice preparare questa sfida in un giorno e mezzo. Abbiamo fatto una grande gara contro una squadra forte e un pubblico che l’ha incitata fino alla fine”.

“Dobbiamo lavorare sui nostri difetti, ma ero tranquillissimo. Finora abbiamo sbagliato due tempi con Bologna e Atalanta, per il resto abbiamo sempre condotto e creato. Dovremmo avere molti più punti per quanto fatto, dobbiamo continuare a credere in quello che facciamo”.

“Il rigore? L’avrebbe dovuto tirare Immobile, ma anche lui ha detto che era giusto che lo calciasse Caicedo. Felipe è sempre disponibile, se lo meritava“.

A Immobile non manca nulla per consacrarsi definitivamente, ha battuto tutti i record qui alla Lazio. È titolare in Nazionale insieme a Belotti, è un punto di riferimento per noi. Ha trovato la piena maturità, spende tantissimo. Ieri aveva un problema a stendere il ginocchio, si è curato perché non voleva mancare. Credo che tutti siano convinti di Immobile. Media bassa con le big? Due anni fa abbiamo vinto contro la Juve in Supercoppa e a Torino con i suoi gol, domenica ha fatto una doppietta con l’Atalanta. Devo cercare di gestirlo nel migliore dei modi”.

“La partita con il Celtic è da raccontare ai figli, il mio più grande me lo sono portato e ha visto un’atmosfera incredibile”.

Inzaghi in conferenza

“Una partita importante di carattere. I ragazzi sono stati bravissimi considerando i brevissimi tempi. Stamattina è stato l’allenamento più importante, l’altro giorno abbiamo lavorato tanto al video per recuperare le forze dopo giovedì. Sono sincero però, ero molto sereno e tranquillo.

“Per il rigore ho chiamato Immobile perché eravamo freschi di ciò che era successo a Bologna. Ciro ha voluto lasciarlo a Caicedo perché lui per noi è importantissimo e lo scorso anno contro l’Empoli avevamo vinto grazie a lui”.

“Rispetto agli episodi non parlo. Per quanto riguarda il Var, noi abbiamo fatto scuola due anni e mezzo fa. Guida in campo e Mazzoleni come Var sono delle garanzie, poi si può sempre sindacare. Io ero tranquillo in campo anche quando i miei collaboratori mi hanno riferito di un rigore sacrosanto. Dovevo pensare alla partita, in 12 partite abbiamo sbagliato due tempi. Abbiamo 12 punti che non rispecchiano quello che abbiamo fatto. Dobbiamo condurre le gare come abbiamo fatto oggi e credo che i fatti alla lunga ci daranno ragione”.

“Avevamo bisogno di una partita importante soprattutto per muovere la classifica. Sono tranquillo perché vedo la squadra come sta in campo, io mi faccio impressionare più dalle prestazioni che dai risultati”.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Meno male che all’ultimo si è ripreso !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Si ma non facciamoci illusioni sempre stessi errori gol mangiati difesa che spesso dorme e molti errori del portiere. Ma sempre. Forza. Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande squadra sempre forza Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grazie, Lazio per le emozioni che ci dai ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravo CIRO, Quick recovery

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Addioooooo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Perché che gli manca???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dobbiamo sempre vincere contro tutto e tutti! ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grandissimi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Una BELLA LAZIO!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Super Ciro Immobile ? ? ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Meno male che non lo ha sostituito…

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News