Resta in contatto

News

Il Messaggero: Inzaghi rimasto senza difesa

Milan - Lazio, i 24 convocati di mister Inzaghi per questa sera

Nelle pagine sportive del Messaggero si parla dei problemi difensivi della Lazio. Inzaghi non è riuscito a trovare il giusto equilibrio.

“Lazio, Inzaghi è rimasto senza difesa” con questo titolo il Messaggero presenta oggi un approfondimento sulla situazione difensiva in casa biancoceleste. L’ennesimo K.O. arrivato per due distrazioni dopo una partita dominata pone il tecnico difronte ad alcune responsabilità: il reparto arretrato non ha ancora un’identità.

Sette gol subiti in tre partite tra campionato e coppa. 14 quelle totali. Troppe a fronte dei 20 gol realizzati. In Europa, poi, la situazione è ancora più grave visto che l’ultima volta con la porta inviolata risale al 15 marzo 2018, Dinamo Kiev – Lazio 0-2. Il tecnico ha ruotato tutti gli effettivi e anche Strakosha è costantemente nel mirino delle critiche.

Questi e altri i punti analizzati dal quotidiano. Tutti indicano un trend preoccupante cui il mister non sembra essere in grado di trovare alternative. L’andamento della squadra è definitio “sclerotico” nel pezzo del giornale. Rimonte subite e compiute che non danno quella continuità necessaria per lottare per il 4° posto.

 

Leggi anche:

Il CorSport di Roma sull’importanza di Immobile: “No Ciro, No gol”

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

I grandi temi del messaggero !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Ma perché quando mai l’ha avuta???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Ma vaffangulo. Perché non te li sei fatti comprare?? Buffone

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Mahhh … un portiere che non dedichi le sue attenzioni solo a cianciare gomma!….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

È un coione..ha difensori non all’altezza..per questo giocare a tre dietro è da coioni..e ancor più è cambiare sempre..deve sceglierne 2 io direi Bastos e acerbi e continuare con loro per farli intendere alla perfezione..se continua a tre io farei Bastos vavro acerbi..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Il problema della Lazio è l’allenatore deve cresce .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Xke ce l’abbiamo..??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Basterebbe poco per risolvere i problemi alla Lazio e all’ allenatore.
Un Attaccante,un difensore,un esterno di centrocampo e Strakosha che esce.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

L’unico buono…..Acerbi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Adesso come facciamo a partire palla al piede da dentro la nostra area piccola e perderla?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Perché prima c’era la difesa???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Simone, mettece er duo : LOTITO, TARE.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Ma tranquilli l’unico responsabile è Inzaghi…….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

FORZA LAZIO non molliamo pure noi SFL

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Il problema della Lazio è stata sempre la difesa, cominciando dal portiere che nn esce mai sulle palle alte, poi nn hanno mai comprato un difensore di spicco. Inzachi che ogni tanto fa cambi infelici.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Io, stò con Simone fino alla morte!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Non giochiamo mai una partita con la stessa formazione, i giocatori perdono la fiducia, non giocano tranquilli e che caxxo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Li deve risolvere la società in fase di mercato. Dalle rape non si cava il sangue!

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News