Resta in contatto

News

Lazio, Diaconale: “Lotito? Ora la squadra farà la sua parte”

Diaconale attacco a Malagò: "Si parla di etica ma non capisco il filo logico"

Lazio, è arrivata ieri l’ufficialità della chiusura della Curva Nord per la prossima gara d’Europa League contro il Celtic

Arturo Diaconale, portavoce della Lazio, è intervenuto a Radio Sportiva. Tra i temi toccati, c’è quello della sentenza UEFA, che ha deciso di chiudere la Nord per la prossima gara dell’Olimpico di Europa League contro il Celtic:

“Purtroppo il comportamento di pochissimi tifosi, circa una ventina, rischia di mettere in discussione il cammino della squadra in Europa League: saremo costretti a giocare in uno stadio che non potrà contare sull’intera Curva Nord. Inoltre, se questi comportamenti proseguiranno rischiamo di giocare a porte chiuse successivamente. La linea della tolleranza zero del presidente Lotito ci ha evitato una sanzione più pesante e va seguita: le opinioni politiche sono legittime, ma non ha senso esprimerle all’interno degli stadi. Soprattuto quando si sa che c’è una attenzione particolare”.

Il commento sulle parole di Lotito

“C’è un rapporto in ogni società fra presidente, tecnico e squadra in cui il patron deve svolgere un’azione di pungolo: la sollecitazione di Lotito è legittima e non mette in discussione l’operato di Inzaghi, del ds e della squadra. Lui si attende maggiore combattività perché ha questo temperamento, e vorrebbe che fosse recepito anche dai ragazzi in campo. Siamo in corsa per la Champions, se il presidente sollecita un maggiore impegno fa il suo. Ora la squadra farà la sua parte”

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News