Resta in contatto

Bologna – Lazio, Immobile: “Felice per la doppietta, non per il risultato”

News

Bologna – Lazio, Immobile: “Felice per la doppietta, non per il risultato”

Al termine di Bologna – Lazio, l’attaccante biancoceleste è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: le parole del capocannoniere laziale

Una doppietta in Bologna – Lazio, il bottino in biancoceleste che sale a 94 gol. Numeri pazzeschi, quelli di Ciro Immobile: con 7 reti nelle prime 7 giornate di campionato, è lui il capocannoniere della Serie A.

Al fischio finale della sfida pareggiata 2-2 al Dall’Ara, il numero 17 è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel e in zona mista.

Immobile @Lazio Style Channel

“Abbiamo affrontato una squadra aggressiva, nel primo tempo siamo andati in difficoltà. Con l’espulsione di Leiva ci è scattato qualcosa nella testa e siamo riusciti a fare meglio. Inzaghi ha detto che ci manca qualche punto, dobbiamo migliorare. Volevamo vincere anche oggi, la partita col Rennes un po’ ci ha stressato.

Sono contento per la doppietta, ma non sono per nulla soddisfatto. Volevo vincere, ci servivano i tre punti. Quando riprenderemo tutti insieme dopo la sosta dovremo analizzare tutti gli aspetti positivi e quelli negativi.

Sto bene, i miei compagni mi mettono in condizione di esprimermi al massimo e di tornare ai livelli di due anni fa. Sto vivendo un buon momento. I tifosi ci sono stati vicino, erano in tanti. Sono felice di come stanno andando le cose.

Nelle ultime due partite in Nazionale abbiamo giocato una gara a testa io e Belotti e abbiamo segnato entrambi. Siamo felici del nostro percorso. Non segnare era pesante, mi sono sbloccato con la Finlandia, spero di fare altrettanto nelle prossime sfide”.

Immobile @zona mista

“Non buttiamo la croce addosso al Tucu, è un giocatore per noi fondamentale e non voglio che si butti giù mentalmente. Lo voleva tirare, se la sentiva ed è andata male, purtroppo nel calcio succede.

La prestazione del primo tempo non è stata al livello della Lazio, questo ci lascia un po’ di amaro in bocca. Abbiamo regalato un tempo al Bologna, nonostante tutto eravamo riusciti a non andare negli spogliatoi in svantaggio. Sono due punti persi però guardiamo avanti.

Se andiamo a rivedere le partite, i punti che ci siamo persi per strada sono quelli buttati via per episodi sbagliati o decisioni sbagliate. Mi viene in mente la partita con la Spal, dove nella ripresa non siamo riusciti a fare quello che avevamo fatto nel primo tempo. Invece oggi abbiamo fatto il contrario. L’ho detto in passato, tocca crescere tocca e dare qualcosa in più per fare quel saltino. Ora c’è la sosta, quando ritorneremo bisognerà solo lavorare e parlare poco”.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Te credo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Già ??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Non critico nessuno immobile non si deve sostituire uno come lui tiene le difese sempre in apprensione ✌

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Ciro, sei grande!.????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Grandiiii

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Quel rigore sbagliato da Correa non è possibile i rigori non si devono sbagliare ….. Anche perché si vinceva la partita….. delusa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Va bene così !!! In fondo siamo stati sempre in svantaggio !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Grande Ciro sempre più forte Forza Lazio ????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

La Lazio senza Immobile arriva 10 in campionato Inzaghi sei scandaloso ????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Critico Inzaghi per aver messo fuori Immobile e tenuto Correa, ma quando uno come Correa è in depressione l’allenatore deve dargli fiducia per risollevarlo, anche se il rischio c’è come è andata oggi…?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Grande Cirogol ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Comunque come è andata sei stato grande Ciro a te gli onori come cannoniere il primo in assoluto il meglio della serie a???

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Io ho vissuto l era VINCENZO PAPARELLI ERO LI E NON SONO PIU ANDATO ALLO STADIO MA POI L ARRIVO DI BEPPE SIGNORI MI HA FATTO IMPAZZIRE E MI SONO..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News