Resta in contatto

News

Lazio – Parma, D’Aversa: “Avversario forte ma noi troppo passivi”

Lazio - Parma, Felipe Caicedo

Lazio – Parma, il tecnico degli emiliani ha fatto i complimenti ai biancocelesti dopo la vittoria per 2-0 all’Olimpico nel posticipo della 4a di A

La conferenza stampa di Roberto D’Aversa dopo Lazio – Parma:

“Nel primo tempo abbiamo creato qualche occasione, mettendo in difficoltà la Lazio. Dopo non mi è piaciuto l’atteggiamento del secondo tempo, siamo stati un po’ passivi come se aspettassimo di subire altri gol”.

La rete subita?
“Dispiace, è partito da una pressione nostra. Abbiamo lasciato troppo il campo a un giocatore come Immobile. Una squadra che deve salvarsi deve limitare gli errori, che in Serie A paghi. Il numero di occasioni va visto in base alla caratura dell’avversario. Affrontavamo una squadra forte, reduce da una doppia sconfitta, sapevamo che sarebbe entrata in campo arrabbiata”.

Sei preoccupato in vista del futuro?
“Mi preoccupa di recuperare almeno Kucka e Grassi a centrocampo, un reparto importante. Non perché chi sta giocando sta facendo male, ma per avere più risorse a disposizione. Abbiamo già affrontato Juventus e Lazio, ma il rammarico principale rimane per la sconfitta in casa col Cagliari”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News