Resta in contatto

News

Correa, messaggi alla Lazio: “Coinvolto al 100%, in estate solo voci”

Lazio - Sampdoria, la designazione arbitrale della sfida

Correa dal ritiro dell’Argentina rivela tutta la sua felicità e parla della Lazio, dove ormai è un punto di riferimento per tutti

In un anno Correa si è preso la Lazio: è diventato imprescindibile per mister Inzaghi, tanto da convincere a suon di prestazioni positive anche il ct della nazionale argentina Scaloni a convocarlo con l’Albiceleste (qui gli impegni di questi giorni). Il ‘Tucu’, dal ritiro della Selección, ha parlato al canale ESPN:

“Il primo anno alla Lazio è stato positivo. Abbiamo vinto la Coppa Italia e abbiamo fatto abbastanza bene. Durante l’estate ci sono state delle voci, si è parlato di qualcosa, ma la verità è che io sono sempre stato focalizzato sul mio lavoro, sapendo cosa dovevo fare in quel momento. Posso dire che sono concentrato e coinvolto al 100% con la Lazio”.

Dopo il derby pareggiato 1-1 domenica è volato per raggiungere l’Argentina, un traguardo importante per Correa:

“Era tanto tempo che non tornavo qui e sono molto felice, la voglia c’era ed era molta. Sono grato per la fiducia che mi è stata data, darò tutto. Il ct Scaloni l’ho conosciuto quando ero a Siviglia, lì giocavo praticamente da esterno destro di centrocampo, ora invece mi muovo più avanti. Io sono a disposizione del mister, lui sa che posso giocare sia come ala che dietro la punta. Non fa differenza. Quando indossi questa maglia sai che devi fare le cose per bene, per me questa è una grande opportunità e voglio far vedere che posso dare tanto al mio paese”.

 

Leggi anche:

Sconcerti: “Se la Lazio regge mentalmente può lottare per lo scudetto”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ilnostro Corea è nella nazionale Argentina noi tifosi ti facciamo gli auguri per poterci stare tanto perché lo meriti tu in campo dai anima e cuore il posto della nazionale Argentina te la sei meritata e il C T della nazionale ha creduto in te

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News