Resta in contatto

Calciomercato

Pavlovic, il dg del Partizan: “Sta benissimo. Manca l’accordo con la Lazio”

Strahinja Pavlovic Lazio visite mediche

Il dg del Partizan, Milos Vazura, intervistato in patria, ha dato la sua versione sul perché sia saltato il tesseramento di Pavlovic con la Lazio.

Nuovo capitolo del giallo Pavlovic. Alla vicenda delle visite mediche, si aggiungono le parole rilasciate oggi in patria da Milos Vazura, direttore generale del Partizan Belgrado, al sito Telegraf.rs:

“Cominciamo col dire che il ragazzo sta bene e non ha problemi fisici di alcun tipo. Questo per mettere fine alle speculazioni di queste ore. Pavlovic ha superato tutti i test clinici sia in Italia che in Serbia e ottenuto la licenza per giocare”.

Lo stato di salute del ragazzo, quindi, non c’entra niente, secondo il dirigente della squadra. Il problema, sostiene, deriva da altro:

“Il problema è che non è stato trovato l’accordo tra noi e la Lazio e nemmeno tra il club romano e il giocatore. Forse il fatto che fossimo impegnati in Europa League entrambi li ha influenzati. Non lo so. Ma noi non volevamo ritrattare il precedente accordo. Ringraziamo i tifosi laziali per l’affetto mostrato al giocatore che già la prossima settimana rinnoverà con noi per cinque anni”.

La Lazio quindi ci ha ripensato, dicono in Serbia. Eppure, da nostre fonti, continuano ad arrivare conferme che invece il problema sia effettivamente legato all’esito negativo delle visite mediche. A questo punto, comunque, sembra quasi certo che Pavlovic non sarà biancoceleste.

 

Leggi anche:

Lulic, un posto speciale allo stadio per la moglie

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] bianconero, le visite mediche ripetute non hanno offerto le garanzie necessarie per la Lazio. In Serbia sostengono invece che l’operazione sia sfumata per questioni economiche, ma è una ricostruzione che non trova conferme qui in […]

trackback

[…] Pavlovic, il dg del Partizan: “Sta benissimo. Manca l’accordo con la Lazio” […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Calciomercato