Resta in contatto

Settore giovanile

Lazio Primavera, tre vittorie su tre amichevoli durante il ritiro estivo

Lazio Primavera, tre vittorie su tre amichevoli durante il ritiro estivo

Lazio Primavera, le giovani aquile battono il Perugia e chiudono il ritiro estivo con 3 vittorie su 3. Il difensore Falbo suona la carica per la stagione

La Lazio Primavera archivia anche l’amichevole contro il Perugia. L’ultimo match del ritiro estivo a Pietralunga.

Dopo un primo tempo fermo sullo 0-0, la Lazio Primavera è andata a segno con il difensore Damiano Franco e l’attaccante Mattia Russo. Entrambi i marcatori odierni provengono dall’Under 17 biancoceleste.

Il mister Menichini può ritenersi più che soddisfatto dalle sue giovani aquile che hanno chiuso il ritiro con tre vittorie su tre nelle amichevoli programmate prima dell’inizio della prossima stagione.

Prima del match odierno era intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio il difensore biancoceleste Luca Falbo. Il diciannovenne di Chivasso si è detto fiducioso per la nuova stagion che la Lazio disputerà in Primavera 1. Leggiamo insieme le sue parole:

“Il ritiro è andato bene, non è stato faticoso. Abbiamo provato molte soluzioni tattiche, oggi abbiamo l’ultima amichevole prima di tornare a Roma. Ci sono tanti volti nuovi ma si è già formato un bellissimo gruppo, sia in campo che fuori. Ripartiamo con Menichini, ci stiamo trovando molto bene con il mister e il suo staff. Si nota subito la loro esperienza, hanno comportamenti e atteggiamente da uomini di campo, abbiamo buone sensazioni. Ci alleniamo con armonia, ci divertiamo.

La Lazio è esperta, siamo pronti alla massima serie. L’esperienza del mister può darci una mano importante. L’ossatura del gruppo è rimasta la stessa, abbiamo una buona base da cui ripartire, tra fuoriquota e protagonisti del passato campionato, quindi non partiremo di certo da zero. Abbiamo visto il sorteggio del calendario, il livello del campionato si è livellato verso l’alto per l’aumento dei fuoriquota, sarà quasi come quello di Serie C. Non esisteranno partite facili, saranno tutte rischiose. Andremo avanti per il nostro obiettivo senza paura.

Il nostro obiettivo è crescere come giocatori, di conseguenza verranno i risultati sul campo. Il mister vuole prima di tutto far giocare bene la squadra, farla palleggiare tanto per poi colpire. Non abbiamo ancora parlato con lui degli obiettivi di squadra. In questi giorni stiamo provando solo il 4-3-1-2, sarebbe un cambiamento rispetto all’ultima stagione. Cerchiamo di assimilare i movimenti il prima possibile, per me sono cambiati alcuni compiti difensivi perché gioco più arretrato sulla fascia. Quest’anno sono uno dei più esperti, mi sento sicuramente più responsabilizzato verso i più giovani. Cercheremo di fare il miglior campionato possibile, poi penseremo agli obiettivi personali come quello di fare più assist ed essere utile ai compagni”

Leggi anche:

Supercoppa, dieci anni fa il successo di Pechino. Il tweet della società

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Lazio Primavera, tre vittorie su tre amichevoli durante il ritiro estivo […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Settore giovanile