Resta in contatto

News

Morte Diabolik: le indagini, lo striscione al Colosseo e il ricordo di Paparelli

Funerali Diabolik, continua la trattativa in Questura

Il mondo del tifo biancoceleste è stato scosso dalla morte di Fabrizio Piscitelli, leader storico degli Irriducibili, ucciso ieri al Parco degli Acquedotti

Una morte che continua a scuotere il mondo del tifo biancoceleste. Sull’uccisione di Fabrizio “Diabolik” Piscitelli, leader storico degli Irriducibili della Lazio, sono emersi molti dettagli. L’aggressione alle spalle, la pistola calibro 7,65 e lo sparo alla testa.

Dai rilevamenti della polizia, l’omicida avrebbe indossato abiti da runner per non dare nell’occhio: durante l’estate, alle 19, il Parco degli Acquedotti è popolato da molte persone che fanno jogging. Al momento gli inquirenti della Direzione Distrettuale Antimafia non escludono che il fatto possa essere collegato all’episodio dello scorso 6 maggio, quando una bomba fu fatta esplodere davanti alla sede degli Irriducibili in via Amulio.

Lo striscione al Colosseo

Diabolik aveva 53 anni e lascia una moglie e due figlie. Ieri sera a Perugia, in occasione dell’amichevole con l’Athletic Bilbao, i gruppi ultras della Roma non hanno esposto gli striscioni in segno di rispetto. Tra la sede degli Irriducibili e il luogo del delitto nel Parco degli Acquedotti, diverse persone hanno lasciato mazzi di fiori. Nella notte, il gruppo portante della Curva Nord ha esposto uno striscione sul ponte di via degli Annibaldi, a due passi dal Colosseo: “Diablo vive! Irr”.

Il ricordo di Gabriele Paparelli

All’Adnkronos, il ricordo di Gabriele Paparelli:

“Per me questa è veramente una brutta notizia. Sulle cause non posso parlare ma come amico, e per quanto ha sempre fatto per la mia famiglia, mi sento di esprimere la mia vicinanza ai suoi familiari in questo drammatico momento. Lo ricordo sopratutto perché ha voluto fortemente mettere la targa in ricordo di mio padre Vincenzo sotto la curva. Hanno raccolto qualcosa come 15mila firme in 48 ore e questo solo grazie a lui e alla sua voglia di imprimere sotto la curva il ricordo di papà”.

Morte Diabolik, striscione al Colosseo

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Gerry_sslazio
Gerry_sslazio
1 anno fa

RIPOSA in pace irriducibile DIABOLIK ??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

R.I.P. ??

Alessio
Alessio
1 anno fa

Diablo vive

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Rip

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

R.I.P

Ottavio Impicciatore
Ottavio Impicciatore
1 anno fa

Il commento può essere uno solo..
Condoglianze alla famiglia e un bacio al cielo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

beh la sua storia giudiziaria dice altro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

R.i. p.

trackback

[…] Morte Diabolik: le indagini, lo striscione al Colosseo e il ricordo di Paparelli […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News