Resta in contatto

News

Correa: “Vogliamo la Champions. Lazzari e Jony molto offensivi”

Joaquin Correa

Correa interviene al canale ufficiale del club biancoceleste e parla della prossima stagione al via a fine agosto

In diretta su Lazio Style Channel – a margine dell’allenamento odierno – ha parlato il ‘Tucu’ Correa:

“Siamo contenti di quanto stiamo facendo qui ad Auronzo, stiamo lavorando a buon ritmo. Le sensazioni, anche dopo le amichevoli, sono positive, anche riguardo i nuovi acquisti. Giocare con Immobile o con Caicedo non è così difficile, sono calciatori molto forti che si sacrificano per la squadra. Per me è importante lavorare fin da subito con la squadra, l’anno scorso al Siviglia ho fatto una preparazione completamente diversa”.

L’obiettivo stagionale?

“Vogliamo arrivare in Champions League, lo desideriamo tanto e ci pensiamo ogni giorno. Per centrare quest’obiettivo dobbiamo lavorare al meglio adesso per arrivare in forma fino alle ultime gare della stagione. Io provo ad aiutare sempre i miei compagni per segnare, loro fanno lo stesso con me. Ora dobbiamo pensare a lavorare bene per allestire al meglio le nostre trame di gioco. L’anno scorso non ci siamo entrati perché abbiamo sbagliato 3-4 partite. Contro qualsiasi squadra che stava sopra in classifica, abbiamo dimostrato di essere superiori”.

Su Lazzari e Jony:

“Lazzari e Jony sono un po’ più offensivi. Jony ha sempre fatto l’esterno d’attacco e anche Lazzari va sempre in avanti. Spero ci diano una grande mano, abbiamo bisogno di loro. Poi naturalmente i nuovi arrivi devono prendere confidenza con il nostro modulo”.

La rete in finale di Coppa Italia

“Una gioia incredibile. Il gol con l’Atalanta è stata un’emozione pazzesca, essere abbracciato da tutti i miei compagni è stato bellissimo”.

 

Leggi anche:

Lazio, l’allenamento ad Auronzo: si rivede Leiva

 

Calciomercato, Dani Ceballos va all’Arsenal

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Prendete un’altra punta !!! Caicedo non basta !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non fatecome quelli dell’altra parte, acqua in bocca e pedalare……. però alla fine apriti cielooooooo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Stiamo Copiando la “RIOMMA”. Tacete X Cortesia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravisdimp

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

..Vai Tucu !@

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È bello Prefissarsi degli OBBIETTIVI ma non fare come quelli della sponda difronte!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravo Corea senza di te insomma sei un grande il gol fatto a l Atalanta è stato bellissimo alla perfezione

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravi ragazzi, sempre Forza Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Tubo tu così giovane sei la forza della natura insieme ai tuoi compagni farete grande questa Lazio forza Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

??⚪??

trackback

[…] Correa: “Vogliamo la Champions. Lazzari e Jony molto offensivi” […]

trackback

[…] Correa: “Vogliamo la Champions. Lazzari e Jony molto offensivi” […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News