Resta in contatto

News

Lazio, CorSport: “Ombre sul futuro di Luis Alberto”

Lazio, Magic Luis: "Sono felice, ho dato tutto me stesso"

Tra Luis Alberto e la Lazio si sono formate delle crepe che rischiano di interrompere il rapporto che si è creato in questi anni. Per questo ci sarà un faccia a faccia con la società.

“Vediamo se c’è una cosa che nel mondo del calcio non manca sono i giocatori”. Con questa dichiarazione lanciata da Lotito il rapporto tra la Lazio e Luis Alberto è andato via via sempre più sgretolandosi.

Come dice il Corriere dello Sport il giocatore spagnolo da una decina di giorni non le manda a dire al club. Un comportamento non accettato dalla società che è stufa di essere “attaccata” dal giocatore. Due giorni fa da Siviglia Luis Alberto dichiarava: “Vedremo che accadrà, al momento ho ancora un contratto con la Lazio. Lopetegui ? L’ho avuto come ct nella nazionale spagnola e so come lavora, mi piace. Penso che sia un tecnico che conosce bene le mie caratteristiche”.

Ora la società aspetta con ansia il giocatore per avere un confronto faccia a faccia. Lotito e Inzaghi lo hanno confermato per la prossima stagione. Vogliono puntare su di lui, ma il giocatore è più di un anno che mostra la sua volontá di andare a Siviglia.

Ora come ora la Lazio cerca trasparenza dallo spagnolo. Se il ragazzo vorrà andare via, come riferito dal Corriere dello Sport, dovrà presentare alla società un’offerta tra i 20 e i 25 milioni di euro. Nella frattempo dalla Spagna giungono voci di una possibile conferenza stampa insieme a Fabian Ruiz, centrocampista del Napoli.

 

Leggi anche:

Corriere dello Sport: “Colpo della Lazio, Lazzari: è fatta!”

 

Il Messaggero, Lazio: ballano due milioni per Vavro

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sanmarinese

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Hai guai rotto il c…o, se vuoi andare via va

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ragazzi se senevuole andare che vadi pure nessuno e trattenuto tanto quest anno non ha fatto niente perché Inzachi lo deve trattenere chi gioca nella Lazio deve onorare la maglia e giocare con il ❤️ cuore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

er corriere de trigoria ovvero er corriere delle serve con rispetto per la categoria

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

eh beh, allora se lo scrive il Corriere, c’è davvero da preoccuparsi !!! Dall’altra parte si sono venduti anche la colf di casa Pallotta, però guarda caso i titoloni ad effetto su acquisti ed eventuali tali di “fenomeni” di turno, non mancano mai. Per noi invece, sempre un qualcosa di apparentemente negativo, litigi, turbolenze societarie, incomprensioni tecniche, calciatori scontenti e qualsiasi cosa possa tornare utile per destabilizzare questo ambiente e che riesca a far apparire paradisiaco tutto ciò che accade in quel di Trigoria. Ragazzi, non abbocchiamo !!! Non facciamo il loro gioco !!! I problemi li hanno loro, non… Leggi il resto »

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News