Resta in contatto

News

Rassegna stampa, le prime pagine sportive del 15 giugno 2019

Rassegna stampa, Corriere dello Sport-Roma 15 giugno 2019

Rassegna stampa, diamo un’occhiata alle prime pagine dei principali quotidiani sportivi del 15 giugno 2019: Corriere dello Sport, Gazzetta e Tuttosport

Benvenuti alla rassegna stampa delle prime pagine di oggi, 15 giugno 2019. Come sempre, diamo un’occhiata alle aperture dei principali quotidiani sportivi italiani.

Il Corriere dello Sport

Partiamo dall’edizione romana del Corriere dello Sport: “Lotito, stop su Alitalia” è il taglio basso che vede in ballo il presidente della Lazio. “Lo strappo di Totti” è il titolo principale: “il conflitto tra l’ex capitano e la Roma” si sarebbe inasprito, l’ex numero 10 giallorosso mediterebbe addirittura “l’addio” alla dirigenza.

Stesso quadro prospettato sull’edizione nazionale, così come la grande vittoria dell’Italia femminile ai Mondiali: il 5-0 alla Giamaica ha regalato alle Azzurre l’accesso matematico agli ottavi. Il taglio centrale, in questo caso, è dedicato all’Inter: “120 milioni, Conte salato”, il gioco di parole sulle richieste del neo allenatore nerazzurro.

La Gazzetta dello Sport

La Rosea divide a metà la prima pagina. A destra l’omaggio alla qualificazione agli ottavi dell’Italia femminile: “We Azzurre”. A sinistra, il mercato rossonero: “Milan, mossa Torreira”. E poi il punto su Sarri e la Juventus, il caso Totti-Roma e l’intervista a Bobo Vieri.

Tuttosport

Chiudiamo la rassegna stampa delle prime pagine con Tuttosport: “Un urlo: Italia!” è il titolo che celebra le Azzurre ai Mondiali. “La Juve di Sarri” si concentra invece sulla possibile creatura bianconera del tecnico in arrivo dal Chelsea, con la possibilità che arrivi a Torino Mauro Icardi.

 

Leggi anche:

Luis Alberto, il retroscena dalla Spagna: “I contatti col Siviglia ci sono stati”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

certo che lo strappo di Totti era importante come lo aveva quando a fatto quasi fallire sensi ma si sa lui Amava la roma

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da News