Resta in contatto

News

Acerbi dona la maglia ai frati di Assisi: “La mia malattia? Sapevo di farcela”

Francesco Acerbi, "Con il cuore"

Francesco Acerbi testimonial di un messaggio di fede e speranza in occasione della trasmissione di RaiUno “Con il cuore”, in onda da Assisi

No, la testimonianza di Francesco Acerbi non poteva mancare. Non in occasione di “Con il cuore, nel nome di Francesco”, la trasmissione-evento condotta da Carlo Conti su RaiUno e ambientata nello scenario suggestivo della Piazza Inferiore di San Francesco ad Assisi.

Tra le testimonianza di fede e speranza, anche quella del difensore della Lazio. Nel suo racconto, il numero 33 biancoceleste è partito dalla battaglia vinta contro il cancro:

“La mia malattia è iniziata nel luglio 2013, dopo un esame di routine prima di iniziare l’attività sportiva. Mi hanno trovato un tumore al testicolo sinistro e me l’hanno asportato, poi dopo qualche mese me ne hanno trovato un altro, non so bene di preciso, e da lì ho iniziato la chemio. Ma l’importante è che siamo qui a raccontarlo. Ero molto forte di testa, quindi l’ho presa molto come viene viene, consapevole di farcela”.

Acerbi spiega anche il suo rapporto molto profondo con la fede cristiana:

“La preghiera è importante, così come credere in quello che dici e quello che fai, non fare tanto per fare perché comunque devi credere in ogni cosa. Io credo nella preghiera, credo in Dio, che lui c’è e che accanto a me c’è anche chi mi è mancato nella vita, mio padre, i miei nonni. Ogni giorno prego per loro”.

In chiusura, ecco il regalo speciale da parte del difensore della Lazio e della Nazionale ai frati del Sacro Convento di Assisi:

“Questa maglietta la dono alla trasmissione Con il cuore, con grande affetto e con un grande abbraccio da parte mia”.

Leggi anche:

Lazio, la finale del sondaggio sul gol dell’anno

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande in tutti i sensi grazie x l’esempio ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande giocatore e uomo il nostro acerbi…????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È un grande su tutto ciò che fa i laziali veri ti adorano

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Acerbi a vita!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande la fede aiuta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande….???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

GRANDE UOMO GRANDE UMANITÀ

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non avevo dubbi
Tu sei grande. Nei vari gruppi di Lazio su fb ti adorano tutti.
Qualcosa vorrà dire???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Acerbi e un grande e sempre forza lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bellissima cosa, ma ho avuto l’impressione che il frate che ha preso la maglia sia romanista.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande persona ♥♥♥

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

??????????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande…!!!❤️?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande come sempre

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande uomo?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grandissimo ACERBI hai un ❤️ immenso

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Un ragazzo adorabile!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Un grande!

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News