Resta in contatto

News

Salernitana salva, Lotito: “I giocatori della Lazio non vogliono più venire”

Inaugurazione nuovo negozio, Lotito: "Vorrei lo stadio pieno contro la Juve"

Claudio Lotito interviene dopo il playout vinto dai granata con il Venezia: il numero uno della Lazio e co-proprietario dei campani esulta, ma si sfoga

Claudio Lotito a Venezia per festeggiare la salvezza della Salernitana. Ma quella del presidente della Lazio e co-proprietario del club granata è un’esultanza rabbiosa, dopo la decisione di far disputare i playout per mantenere la Serie B.

I campani allenati da Leonardo Menichini hanno superato i padroni di casa di Serse Cosmi ai rigori, dopo l’1-o dei lagunari che aveva annullato il 2-1 salernitano dell’andata.

Dalla pancia dello stadio Pierluigi Penzo, Lotito è intervenuto in conferenza stampa. Questi i passaggi principali, riportati su Gianlucadimarzio.com:

“Chi ha provato a mandarci in Serie C? Tutti. La sofferenza è arrivata perché questa squadra era stata costruita per i playoff, compromessi da un blackout generato e da un ambiente ostile che ha minato la serenità attorno alla Salernitana”.

In campo tre calciatori di proprietà della Lazio: Joseph Minala (espulso al 45′), Tiago Casasola e André Anderson (oltre a Djavan Anderson, rimasto in panchina). Una connessione tra le due società, su cui Lotito spende però queste parole:

“Io ho investito tanto, ma i giocatori della Lazio non ci vogliono più venire in prestito qui, sentono un clima non favorevole”.

Il numero uno biancoceleste vuole togliersi diversi sassolini dalle scarpe:

“Il problema di questo Paese è che ci sono dietro gli interessi ogni volta che qualcuno fa qualcosa, soprattutto se si chiama Lotito. È ora di finirla con questa storia”.

Il co-proprietario della Salernitana rivela anche un aneddoto legato al portiere granata:

“Micai l’avevano sostituito, sono entrato io nello spogliatoio e gli ho detto che ci avrebbe fatto vincere la partita”.

Un retroscena confermato anche da mister Menichini:

“È vero, Lotito è entrato nello spogliatoio mentre a Micai girava la testa e non se la sentiva di proseguire. Io avevo preparato la sostituzione, mentre il presidente ha chiesto dei sali minerali e gli ha detto di continuare a giocare. Poi sappiamo com’è andata a finire. Mancato rispetto dei ruoli? La domanda è lecita, però il suo è stato un intervento risolutivo”.

 

Leggi anche:

Tare, anche Sky Sport conferma: “Niente Milan, ha deciso di restare”

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ehhh è un problema questo!!!! Tutti i suoi “giri”, così nn li può più fare!!! Caro Lotito, perché invece non compra i giocatori direttamente per la salernitana?????????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

scusi sor lotito, ma andare dalla Lazio alla salernitana sarebbe una gratificazione? veda lei…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forse voleva dire ‘ i giocatori che compra la Lazio ‘ per la salernitana no vogliono venire ….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande presidente

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News