Resta in contatto

News

Rassegna stampa, le prime pagine dei quotidiani sportivi (FOTO)

Rassegna stampa, le prime pagine dei quotidiani sportivi (FOTO)

Rassegna stampa del 17 maggio 2019, diamo un’occhiata alle prime pagine dei quotidiani sportivi in edicola questa mattina

Apriamo questo venerdì di maggio con il consueto appuntamento con la rassegna stampa delle prime pagine dei quotidiani sportivi.

“Così mi hanno cacciato”

Questa l’apertura del Corriere dello Sport, edizione nazionale. Tiene ancora banco l’addio di Daniele De Rossi nell’ultima partita di questo campionanto. “Bufera Roma, in un audio tutti i retroscena sull’addio. Ranieri: io l’avrei confermato. Ferrero: lo voglio alla Samp”.

Il taglio alto è invece dedicato alla Juventus e alla questione allenatore: “Max-Agnelli terzo round”.

“La purga di Max”

Il quotidiano piemontese Tuttosport dedica maggior risalto alla vicenda Juventus. Nonostante l’incertezza della permanenza di Max Allegri sulla panchina bianconera, è ufficiale la richiesta di quest’ultimo alla società di cedere giocatori quali Dybala, Mandzukic, Cancelo, Douglas Costa e Alex Sandro.

In alto a sinistra ancora spazio dedicato alla finale di Coppa Italia e in partiolar modo alla rabbia dell’Atalanta per il rigore non concesso per il fallo di mano di Bastos sulla clamorosa occasione del primo tempo. Mentre in alto a destra viene ripresa la vicenda di De Rossi e la schieramento dell’allenatore della Roma a favore del giocatore giallorosso.

“Signora Icardi… e non è Wanda”

Infine chiudiamo la rassegna stampa di quest’oggi con il primo piano di Icardi sulla Gazzetta dello Sport. Il giocatore nerazzurro avrebbe scelto di vestire la maglia bianconera ma l’Inter intende cederlo solo alle sue condizioni. Nel frattempo, Spalletti nella giornata di ieri ha cacciato dall’allenamento Joao Mario. Piccolo rettangolo dedicato invece alla possibile risoluzione nella giornata odierna, della vicenda Allegri sulla panchina bianconera.

Infine nel taglio basso il no della Figc alla Super Champions. Gravina: “i campionati non si toccano, in Europa solo per meriti”.

;

;

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News