Resta in contatto

News

Finale Coppa Italia, Tommaso Paradiso: “Non ci possono prendere a schiaffi”

il cantante dei The Giornalisti

La Gazzetta dello Sport ha intervistato il cantante Tommaso Paradiso, tifoso laziale, in vista della finale di questa sera.

Tommaso Paradiso, cantante dei The Giornalisti, nota band del panorama musicale italiano, non ha mai nascosto la sua fede biancoceleste. Oggi, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, si è detto molto legato al ricordo dei calciatori della Lazio di Cragnotti. E sulla partita di sta sera ha così risposto:

L’ultima volta contro l’Atalanta non è certo andata bene, ma credo che la Lazio su una partita secca sia molto più forte che sulla lunga distanza come quella di un’intera stagione. Per stasera sono scaramanticamente fiducioso. Diciamo che non possono prenderci nuovamente a schiaffi. Se giocassimo contro la Juve, la Roma, il Milan me la farei un po’ più sotto proprio per l’icona e la pesantezza che hanno storicamente queste squadre. Ma stavolta credo potrebbe andarci bene, vediamo un po’“.

 

Leggi anche:

I vip e i politici attesi questa sera in tribuna d’onore

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News