Resta in contatto

Casa Lazio

Lazio, il racconto della rifinitura: la probabile formazione anti Atalanta

Lazio, dopo Magic Luis anche il Tucu cade nella tentazione

Per la Lazio, vigilia di allenamento in vista della sfida contro l’Atalanta: scopriamo le ultime sulla rifinitura e sulla probabile formazione

Prende corpo la Lazio anti Atalanta. Simone Inzaghi ragiona sulle soluzioni per domani (ore 15, diretta tv su Sky), conferma alcune idee ma non lesina sorprese.

Partiamo dalle certezze, almeno per quanto riguarda le prove effettuate in questi giorni a Formello. Nel corso della rifinitura di oggi pomeriggio, il tecnico biancoceleste ha testato di nuovo Marusic a sinistra come sostituto dello squalificato Lulic: Romulo rimane a destra, mentre Durmisi si accontenta della panchina.

Wallace verso la conferma da titolare

Le altre conferme che arrivano dall’allenamento della vigilia sono Parolo al posto dell’infortunato Milinkovic, ma soprattutto Wallace in difesa: Inzaghi sta insistendo sul brasiliano come centrale di destra, ma Luiz Felipe non rinuncia in partenza alla maglia da titolare. Ancora non al meglio Patric, che sta smaltendo il problema alla coscia.

La scelta difficile in attacco

Quella che, per certi versi, costituisce una sorpresa è la coppia d’attacco provata da Inzaghi: accanto a Immobile non c’è Caicedo, ma Correa. “Vorrei avere sempre questo imbarazzo, ha rivelato il tecnico in conferenza: scegliere chi lasciare fuori tra i tre attaccanti è un onere e un onore. Le prove della vigilia dicono il Tucu, ma il ballottaggio con la Pantera è aperto.

Le condizioni di Strakosha

L’ultima indicazione arriva da Thomas Strakosha: il portiere albanese è alle prese con un fastidio alla schiena, non appare al meglio ma lo stesso Inzaghi si è detto fiducioso di averlo a disposizione domani.

La probabile formazione

(3-5-2): Strakosha; Wallace, Acerbi, Bastos; Romulo, Parolo, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile

 

Leggi anche:

Lazio, Leiva festeggia il rinnovo: “Ora i traguardi più alti!”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Casa Lazio