Resta in contatto

Approfondimenti

Samp-Lazio, Caicedo suona la carica a fine partita: “Uniti fino alla fine”

Felipe Caicedo

Sampdoria-Lazio, le parole dell’uomo partita Felipe Caicedo nell’intervista flash a bordo capo dopo il fischio finale

Ha deciso l’incontro con la sua doppietta. Felipe Caicedo ai microfoni di Sky Sport al fischio finale ha commentato la vittoria spronando tutti a restare uniti e lottare fino alla fine.

Sapevamo che la Samp era tosta, una squadra che non molla. Infatti così è successo. Noi abbiamo sofferto bene, nel secondo tempo abbiamo tenuto. Questa è un’ottima vittoria. Purtroppo abbiamo mollato 2-3 partite, ma ora sappiamo che dobbiamo stare uniti per lottare fino alla fine e continuare così. Il mister fa le scelte che ritiene giuste e io devo rispettarle. Ero un po’ triste a Milano, ma poi anche a partita in corso ho fatto bene. Io sono contento del mio ruolo. Lavoro per farmi trovare pronto, il mister fa le scelte e io sono tranquillo“.

Felipao ha parlato successivamente anche ai microfoni di Lazio Style Channel

È  stata una risposta ottima dopo un figura non buona contro il Chievo. Oggi era un campo difficile, contro una squadra tosta. Nel primo tempo abbiamo avuto un ottimo approccio e abbiamo subito preso vantaggio. Poi abbiamo mollato un po’ ma abbiamo sofferto bene e ora pensiamo all’Atalanta. È una squadra tosta come quella di oggi. Dobbiamo restare concentrati al 100%, contro l’Atalanta è sempre difficile“.

È stato bello segnare due gol. Sono contento per aver reso felici i tifosi. I complimenti dei compagni fanno piacere. Mi danno sempre una bella carica. Sono felice che abbiamo vinto e poi per la mia doppietta. Il campionato italiano è il più difficile in cui abbia mai giocato, sono molto orgoglioso di questo mio risultato“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti