Resta in contatto

Approfondimenti

Milan-Lazio, CARDOPAGELLE: Correa artista, Ciro capitano aggiunto

Milan-Lazio, Correa

Milan-Lazio, le pagelle della semifinale di Coppa Italia: ecco i miei voti dopo la splendida vittoria di San Siro

I miei voti ai biancocelesti dopo questo splendido Milan-Lazioche regala ai biancocelesti la finale di Coppa Italia.

Strakosha 7.5

Il diagonale di Calabria è insidioso, lui si allunga e con la manona destra schiaffeggia la palla fuori. Non sbaglia niente, neanche con i piedi. Grande Thomas, hai subito riscattato l’errore col Chievo.

Luiz Felipe 7

Primo tempo così così, forse un po’ emozionato per l’importanza dell’impegno, ma ripresa da gigante. Intelligente e tatticamente perfetto anche quando lascia in fuorigioco Cutrone nell’occasione del finto pareggio. Migliora, il nostro Ramos.

Acerbi 8

Era la sua partita, dopo la ferita subita in campionato con la storia della maglia derisa: non poteva fallirla, questa prova, e non l’ha fallita. Perfetto, da vero Leone. Piatek annullato come all’andata e come in campionato.

Bastos 7.5

Insuperabile in difesa, pericolosissimo anche in attacco: non si sa come quei due palloni, uno colpito col destro e l’altro di testa, non siano entrati. Formidabile, per me titolarissimo sempre.

Romulo 7.5

Il migliore nel primo tempo, quando si permette perfino un tunnel di esterno sul povero Laxalt. Impeccabile nella ripresa, soprattutto quando c’è da tenere il pallone. Altro titolarissimo. Riscattarlo, please.

Leiva 8

Mezzasquadra ci regala un’altra prestazione sontuosa. Solo un errorino, quel rinvio che arriva sui piedi di Calabria: ma ci pensa Strakosha. Imprescindibile.

Milinkovic 7

Si fa male subito, ma merita questo voto per la passione con cui segue la partita, da primo tifoso dei suoi compagni. Esulta zoppicando, eroico.

Parolo 7

Entra a freddo perché si fa male Milinkovic, ma dà sostanza al centrocampo e una mano fondamentale a Leiva. È tornato il miglior Parolo.

Luis Alberto 7

Fraseggia da Toque, sbaglia pochissimo, manda in porta con un tocco dei suoi Correa che tira su Reina. A Genova ci mancherà, ma in questo momento c’interessa il giusto.

Badelj sv

Lulic 7

Spinge, trascina i compagni, crossa, recupera, contrasta, lotta, gioca. Da capitano. E alla fine dice la cosa giusta: “Questa è la vera Lazio, quella capace di lottare tutti insieme, da vera squadra”.

Correa 9

Si accende nel finale del primo tempo, con una serpentina conclusa su Reina. A inizio ripresa si piazza in modalità “immarcabile” e poi finalmente segna, con un meraviglioso esterno sotto le gambe di Reina. Da artista qual è. Grande Tucu, se incontrassi ogni volta il Milan vinceresti la Scarpa d’Oro.

Immobile 8

Non riesce a buttarla dentro, d’accordo, ma gioca da capitano aggiunto: per e con la squadra, sempre. Perfetto l’assist confezionato a Correa. Ed è bravissimo quando deve far rifiatare la squadra nei momenti delicati del secondo tempo. Super Ciro, a prescindere.

Caicedo 7.5

Si vede che è in forma, non sbaglia neanche una scelta: affonda quando deve affondare, ragiona quando deve ragionare. Panterone top.

Inzaghi 9

In pochi giorni riesce a rigenerare una squadra stordita dalla caduta con il Chievo. Fa bene a riportare subito Acerbi al centro (aveva iniziato da stopper di sinistra), indovina la formazione e il momento del cambio Correa-Caicedo. Bravissimo Simone, ti sei meritato questa finale. Contro tutti e contro tutto.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Tra lotito tare lnzaghi petruzzi come potete lamentarvi della societa????cmq forza lazio!!riflettete un po!!!

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Approfondimenti