Resta in contatto

News

Milan-Lazio, euforia Inzaghi: “Terza finale in tre anni, traguardo stupendo”

Sampdoria-Lazio, Inzaghi: "Ho la fortuna di avere ragazzi straordinari"

Milan-Lazio, Simone Inzaghi esulta dopo la qualificazione alla finale di Coppa Italia: le dichiarazioni del tecnico biancoceleste

Un Milan-Lazio trionfale, Simone Inzaghi esulta e si gode la seconda finale di Coppa Italia della sua carriera (oltre a quella di Supercoppa Italiana).

È un tecnico biancoceleste al settimo cielo, quello che ha commentato la vittoria contro il Milan nel post-partita.

Inzaghi ai microfoni di RaiUno

Bellissimo traguardo. In tre anni è la terza finale che andremo a fare, ce lo siamo meritato sul campo. Abbiamo vinto a Milano con Inter e Milan, tra andata e ritorno abbiamo meritato la qualificazione. Ora cercheremo di portare a casa la Coppa Italia“.

Il 15 maggio la finale nel nostro stadio, con i nostri tifosi, sarà bello“.

Anche in campionato Reina è stato bravissimo, stasera si è superato, a fine primo tempo dovevamo essere in vantaggio. Noi siamo stati bravissimi e compatti, credo che Strakosha non abbia fatto un intervento“.

Dobbiamo avere continuità, ma abbiamo giocato un buonissimo calcio, abbiamo ottenuto due quinti posti. Non mi va di criticare i ragazzi, hanno un cuore immenso. A volte si sbaglia come con il Chievo, ma rimanendo in dieci nel primo tempo era dura“.

In questi giorni ho fatto rivedere le ultime partite di San Siro, i ragazzi sono stati bravi ad affrontare la gara nel migliore dei modi“.

Correa-Caicedo? Sono stato molto combattuto, Caicedo aveva fatto due gol consecutivi e nella mia testa c’era l’idea di farlo partire dall’inizio, poi ho deciso diversamente e l’ho inserito nella ripresa“.

Milinkovic ha rimediato una distorsione alla caviglia e al ginocchio, ma dalla prima visita dello staff medico non sembra una cosa lunga. Ho la fortuna di avere con me un giocatore come Parolo, è sempre il primo a spronare il gruppo anche dalla panchina, lui e Lulic sono due veri capitani in campo“.

Inzaghi in conferenza stampa

Tre finali in tre anni, un traguardo che altre squadre con altre prospettive non ce l’hanno fatta“.

Siamo andati bene fisicamente. Nel primo tempo ricordo poco da parte del Milan, mentre ricordo le occasioni di Correa e Bastos. Siamo sempre stati bravi a controllare la palla“.

Sapevo che sarei rimasto lucido nonostante tante voci, avevo qualche preoccupazione per i miei giocatori, ma già in passato avevamo vissuto una situazione simile. Ero sicuro che avremmo fatto una grande gara“.

Da ricostruire c’era zero, ripeto, zero. Ero tranquillo, ho fatto vedere ai ragazzi le partite a San Siro con l’Inter e con il Milan. Speravo che Reina non parasse tutto anche stasera, ma Correa è stato bravo“.

Inzaghi a Lazio Style Channel

Vincere due volte a San Siro contro Inter e Milan ci dà grandissima soddisfazione, ma ora torniamo a pensare al campionato. Avremo le ultime cinque partite, in mezzo la finale nel nostro stadio“.

Al di là degli schieramenti in campo, credo che la differenza l’abbia fatta la compattezza dei miei giocatori. Negli ultimi giorni eravamo stati un po’ bistrattati dopo il ko con il Chievo“.

24 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
24 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande Inzaghi?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Tutto bene Per l’ con un Po’ di concentrazione si poteva finalmente arrivare in alto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande Simone

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande il nostro Mister!!!???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se solo lo lasciassero lavorare come dice lui..
La nostra Lazio sarebbe sempre continuativa nei risultati …
GRAZIE INZAGHI….
continua a farci sognare ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E Dajeee Grande Lazio ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sei grande l’ho sempre pensato, anche quando dicevano che non valeva niente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forza Lazio grande

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Daje mister !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

INZAGHI hai capito adesso che patrik durmisi marusic sono improponibili?La migliore formazione per me è quella che ha vinto a Milano con l’Inter e il Milan con felipe bastos e Romolo con Correa in attacco

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

RE DI COPPE ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E mo criticatelo a tutti i falzi laziali parlassero de meno e della squadra loro perché noi de loro non avemo bisogno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grazie Mister

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande Inzaghi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ti amiamo ❤️❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Devi fare un altro sforzo credici

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravo!!! E adesso forza tutta con il vento in poppa ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ora vogliamo un gran finale forza Lazio!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande Inzaghi…non ti curare di loro ma guarda e passa. FORZA LAZIO!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravissimiiiiiiiiii

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grandi….e andiamo!!!!♥️♥️♥️

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News