Resta in contatto

News

Lazio-Udinese, le parole di Inzaghi: “Bravi a interpretarla! Immobile stia tranquillo”

Lazio, Simone Inzaghi

Lazio-Udinese, dopo la vittoria 2-0 dei biancocelesti, nel post partita Inzaghi ha commentato così il risultato ai microfoni di Sky sport.

Oggi partita non facile. Siamo stati bravi ad interpretarla bene da subito. Forse potevamo fare un gol in più. Nel secondo tempo c’è stato un leggero calo e col rigore si poteva riaprire, ma ci prendiamo 3 punti. Bene così. Tra tre giorni avremo il Chievo e dovremo recuperare le forze. Non abbiamo concesso più di tanto all’uUdinese. Le partite pero non sono mia chiuse e rischiavamo di riaprirla senza la parata di Strakosha. Mi servono tutti gli uomini in rosa. Oggi sono contento di come sono entrati Badelj Bruno Jordao e Wallace“.

È un dato di fatto che prendiamo gol alla fine. Spesso succede in tutte le partite che si decida all’ultimo. A noi è successo troppo spesso e le ultime ancora bruciano. Abbiamo analizzato le cose che non sono andate e ora dobbiamo preparare al meglio il Chievo“.

Non mi preoccupo per Immobile, è stato decisivo nell’1-0. Si è sacrificato per la squadra. È un momento così per lui che passerà con gli allenamenti. È molto utile alla squadra e mi va bene così“.

La lotta Champions sarà aperta. Nonostante la nostra sconfitta di sabato i giochi sono aperti. Noi l’abbiamo pagata lo scorso anno sulla nostra pelle. Penso ci siano squadre foti e ben costruite e si deciderà tutto alla fine“.

 

Mister Inzaghi ha parlato anche in conferenza stampa

Sulle scelte degli uomini

Radu aveva fatto solo un allenamento ieri e non era in grado di giocare. Ho questa possibilità di far giocare Acerbi terzo e l’ha fatto bene, più di una volta anche in passato. Anche Ramos (Luiz Felipe, ndr) e Patric sono stati molto bravi. Sapevamo che avremmo trovato un Udinese che ci avrebbe aspettato, noi dovevamo essere pronti con i centrali a ripartire bene“.

Cataldi oggi non si sentiva un polpaccio a posto. C’è Bruno Jordao che sta lavorando sempre meglio e mi convince sempre di più. Oggi era l’occasione giusta per farlo entrare. È  stato bravo. Anche Badelj e Wallace sono stati ottimi. Recuperiamo giocatori che ci sono mancati negli ultimi due mesi“.

prossimo impegno

Il prossimo turno può favorirci ma dobbiamo guardare a noi stessi. Abbiamo solo 3 giorni per preparare il match contro il Chievo e dovremo essere bravi a recuperare le energie“.

Immobile ancora a secco

Immobile ha fatto un’ottima partita. Bravo pure Felipe (Caicedo, ndr). Non mi preoccupa il fatto che Ciro non segni. Lo vedo pimpante, è stimolato e non è un problema per noi. Un attaccante si deve preoccupare se non ha occasioni, lui le ha avute e va bene così. ci ha dato una grossa mano lo stesso, il gol arriverà. Deve stare tranquillo“.

Situazione infortuni

Marusic e Radu hanno fatto un buon allenamento. Ma non volevo rischiarli perché sono rientrati solo stamattina per la sgambata. Correa invece aveva ancora dolore. Per i primi due sono fiducioso, per Correa vedremo. Caicedo invece non ha accusato nessun problema particolare“.

 

Inzaghi è intervenuto anche su Lazio Style Channel

Siamo stati bravi a rendere semplice la partita. Nel secondo tempo la partita è sempre stata aperta e abbiamo concesso l’occasione del rigore, poi poco e niente. Dovevamo essere bravi a palleggiare. Acerbi e stato perfetto in quel ruolo, con Ramos che ha fatto il centrale nel migliore dei modi. Anche Patric l’ho visto molto bene. In generale ho avuto ottimi segnali da tutti. Sono contento dei 3 subentrati. Bruno Jordao è sempre sul pezzo, cresce di giorno in giorno e stasera ha sfruttato bene l’occasione con Luis Alberto fuori e Cataldi non in forma. Era il giorno giusto. Abbiamo fatto una buona gara con 3 punti e abbiamo 3 giorni per il Chievo, che sarà un’altra partita da vincere a tutti i costi. Ogni partita è difficile, con i ragazzi del Chievo che sono bravi con un buon allenatore.  Per il turn over devo valutare come recupereranno i ragazzi, in vista del Milan per la partita di Coppa“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] QUI le dichiarazioni post partita di […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News