Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Milan-Lazio, Gattuso: “Loro simili alla Juve. Donnarumma fuori”

Panchina Lazio, Gattuso: "La voglia c'è ma un club deve sceglierci"

Il tecnico rossonero, alla vigilia di Milan-Lazio, ha parlato anche della delicata situazione con la UEFA

Gattuso, tecnico rossonero, ha presentato così in conferenza stampa Milan-Lazio in programma domani:

Che partita sarà Milan-Lazio?

“Sarà importante e fondamentale per la classifica, per questo dovremo fare una gara lucida e gagliarda, rispondendo colpo su colpo. La Lazio è una squadra fisica e ben messa in campo, somiglia alla Juve. Hanno grande fisicità in tanti interpreti, domani non basta giocare solo bene, bisogna metterci cattiveria agonistica e giocare a calcio nel miglior modo possibile. Un pareggio? Noi scenderemo in campo per vincere, poi vedremo”.

Gli infortunati?

“Donnarumma tornerà la prossima settimana, per Paquetà bisogna aspettare. Conti sta bene, ieri si è allenato, la sua presenza ci può fare comodo”.

Sull’arbitro Rocchi:

“Perfetto, è esperto ed è una garanzia. Non bisogna però parlare troppo degli arbitri, non devono rappresentare un alibi per noi”.

La situazione con la UEFA:

“Mi sento tranquillo perchè al Milan c’è gente preparata. Per il resto sento responsabilità per la squadra, do il meglio di me in situazioni in cui la pressione è alta, quando vedo troppa allegria non mi piace. Ora la vivo bene, pur avendo tante responsabilità”.

Sul suo possibile futuro alla Roma:

“Le chiacchiere sono da bar. Non sento Totti da 4-5 mesi a questa parte, l’ho chiamato al compleanno, ho ancora due anni di contratto, devo tanto a questa società. Non credete a queste cose qui”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "60anni,ancora problemi di vita da risolvere ma ogni volta che torno ai tempi di Beppe Signori mi commuovo e la testa si riempie di ricordi strepitosi..."

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News