Resta in contatto

Oltre la Lazio

Champions League, la UEFA a lavoro per la sua rivoluzione

Champions League, vittoria per il Borussia Dortmund e il Cholo

Champions League, ecco le prime anticipazioni sulla rivoluzione della massima competizione europea per club in atto dal 2024

Il regolamento della Champions League potrebbe subire delle trasformazioni importanti. Lo aveva già annunciato l’Eca (Associazione dei Club Europei) ma oggi sono arrivate le prime indiscrezioni de L’Equipe.

La nuova struttura della fase a gironi

La prima modifica riguarderà la struttura dei gironi: saranno 4 con 8 squadre ciascuno. Le prime 4 di ciascun girone continueranno la loro avventura  agli ottavi di finale. Ma soprattutto avranno diritto di accesso, insieme alle quinte classificate, alla successiva Champions League

Nuovo concetto di retrocessione

Il regolamento attuale della massima competizione europea per club prevede che le terze classificate di ciascun girone vengano ripescate nell’Europa League della stagione corrente.

Le nuove modifiche invece, prevedono che le ultime di ciascun girone possano accedere ai preliminari dell’Europa League l’estate successiva. Le sesta e le settima invece giocheranno tra loro gli spareggi: le vincenti avranno il diritto di accesso alla Champions League l’anno seguente, le perdenti invece all’Europa League.

I posti a disposizione in base al piazzamento nei campionati nazionali sono pochi

In base alle regole sopracitate, 24 squadre delle 32 che ogni anno parteciperanno alla massima competizione europea, saranno decise a prescindere dal loro piazzamento nei rispettivi campionati nazionali. Gli 8 posti liberi invece, andrebbero di diritto alle 4 semifinaliste dell’Europa League e a 4 squadre vincitrici nazionali nei rispettivi campionati.

Di fatto quindi, la rivoluzione in atto dal 2024 sarà un vero e proprio stravolgimento.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Fantastici ricordi di un signori eccezionale e letale per chiunque odiato dalla tifoseria romanista all'inverosimile. Quando Cragnotti senza preavviso..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Oltre la Lazio