Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

La cena al Lazio Club Terracina: ospiti Cataldi e Romulo (FOTO)

Danilo Cataldi Lazio Club Terracina

Lazio Club Terracina, la cena-evento con i giocatori biancocelesti

Grande festa al Lazio Club Terracina per il Premio Anxur Biancoceleste. Alla cena-evento, organizzata al ristorante La Capannina, sono presenti anche diversi “ambasciatori” biancocelesti.

L’obiettivo della serata è all’insegna della beneficenza: i proventi saranno devoluti per l’acquisto di una giostra per i bambini con disabilità, da donare al Comune di Terracina.

Cataldi e Romulo ospiti d’eccezione

A guidare la fila degli ospiti d’eccezione, Danilo Cataldi e Romulo. Insieme a loro anche Maurizio Manzini e Juan Bernabé con l’immancabile aquila Olympia. Tutti accolti dal grande calore dei tifosi, che hanno colto l’occasione per chiedere foto e autografi ai protagonisti laziali.

Al momento della premiazione, Romulo ha espresso un auspicio:

Spero arrivi presto un mio gol“.

Danilo Cataldi – accompagnato dalla moglie Elisa, in dolce attesa – ha potuto rigustarsi lo splendido gol segnato nel derby del 2 marzo:

“Per quella rete non ho dormito la notte! La fascia di capitano indossata domenica? È stato stupendo! La prima volta che mi è capitato, quattro anni fa, era ancora molto giovane, ma adesso è tutto cambiato. La considero una responsabilità stupenda“.

Le maglie di entrambi i giocatori sono state poi battute all’asta, per incrementare i proventi da devolvere in beneficenza.

Le parole di Lotito

È invece intervenuto telefonicamente il presidente Claudio Lotito, che si è detto mortificato per non essere riuscito a presenziare all’evento:

Sto ancora lottando con alcuni problemi relativi alla nostra squadra. Voi siete gli artefici della forza di questa società e, attraverso di voi, abbiamo il dovere di tramandare questo patrimonio storico e sportivo“.

Il numero uno della Lazio ha parlato anche degli obiettivi stagionali:

Stiamo combattendo su più fronti per rendere grandi questi colori. Ricordate che i risultati non arrivano solo con gli investimenti da parte del club, ma soprattutto grazie alla forza del tifo che ci supporta come il dodicesimo in campo. Speriamo di volare in alto come la nostra aquila, il nostro simbolo“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Approfondimenti