Resta in contatto

Approfondimenti

Lazio, Radu quarto nella classifica all-time delle presenze

Radu e Lulic bandiere della Lazio: nessuno più fedele di loro in Serie A

Lazio, il romeno raggiunge le 342 gare in biancoceleste.

C’è una colonna della Lazio che scala posizioni su posizioni. Di quale classifica? Di quella delle presenze all-time: Stefan Radu raggiunge, contro la Fiorentina, le 342 gare giocate in maglia biancoceleste.

Un cammino cominciato il 30 gennaio 2008 proprio al Franchi: l’ex Dinamo Bucarest esordì nel match di Coppa Italia vinto 2-1. A ricordarlo è stato lo stesso difensore, intervenuto a Lazio Style Channel nel pre partita:

Qui a Firenze ho esordito con l’aquila sul petto, spero di vincere come feci quella volta“.

Raggiunto Puccinelli al quarto posto

Radu aggancia ora il quarto posto nella graduatoria delle presenze totali di tutti i tempi. Proprio dove troviamo Aldo Puccinelli, leggenda biancoceleste a cavallo degli anni Quaranta e Cinquanta.

Adesso sono tre i giocatori che precedono Stefan in classifica. Al terzo posto c’è Paolo Negro, con 376 gettoni. Sul secondo gradino del podio ecco Pino Wilson: il capitano del primo scudetto vanta 394 partite. Lo scettro è in mano a Giuseppe Favalli, che domina dal primo posto con 401 presenze.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Approfondimenti