Resta in contatto

Casa Lazio

Lazio, si ferma Lulic: la situazione a due giorni dal Milan

Lazio, Lulic

Lazio, il bosniaco non completa l’allenamento dell’antivigilia.

I guai fisici non lasciano un momento di tregua alla Lazio. Nell’allenamento della domenica, a due giorni dalla semifinale d’andata di Coppa Italia con il Milan, si ferma Senad Lulic.

Il capitano biancoceleste ha ricevuto una botta al ginocchio destro, tanto da dover abbandonare la partitella in famiglia a metà. Al suo posto, Simone Inzaghi ha schierato Riza Durmisi: sarebbe il danese la prima scelta, nel caso il problema di Lulic mettesse a rischio la presenza del bosniaco martedì sera all’Olimpico.

Ancora assente Caicedo

Per il secondo giorno consecutivo, Felipe Caicedo non ha partecipato alla seduta a Formello. Inzaghi si affiderà senza dubbio alla coppia Correa-Immobile. A centrocampo (unico assente Berisha), le prove confermano Marusic a destra, con Milinkovic e il rientrante Parolo ai lati di Badelj: difficile prevedere la presenza dal primo minuto di Luis Alberto, ma lo spagnolo ha comunque recuperato dal suo infortunio.

In difesa Inzaghi testa ancora una volta Patric, Leiva e Acerbi. La speranza per il tecnico è quella di recuperare in extremis Bastos (previsto un test nell’allenamento di rifinitura di domani), ma la sensazione è che l’angolano difficilmente riuscirà a scendere in campo.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Giochiamo come il Piacenza
In 7

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

meno male che è passato il prete… :/

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Non sarebbe durato un solo giorno con questa Società. Lui,uomo onesto e vero."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Casa Lazio