Resta in contatto

News

Siviglia-Lazio, Inzaghi: “Male gli arbitraggi, ma se non segniamo…”

Lazio, il tecnico Simone Inzaghi ©sololalazio.it

Siviglia-Lazio, le dichiarazioni del tecnico biancoceleste al termine della sfida.

Al termine di Siviglia-Lazio, Simone Inzaghi è intervenuto a Lazio Style Channel:

“Abbiamo fatto una buona gara, ma se non troviamo il gol è difficile. Al momento opportuno avremmo dovuto fare il 2-1 per poter riaprire i conti”.

Condizione Milinkovic e Immobile

“Dovevamo gestire Milinkovic e Immobile, poi Ciro è rimasto per forza tutta la partita. È un momento così, anche Parolo e Leiva non erano al meglio. Ci dispiace tantissimo per questa eliminazione, dovremo essere bravi a far girare gli episodi dalla nostra parte”.

Recuperi per Lazio-Milan

“Vedremo se riusciremo a recuperare qualcuno in difesa, sarà una corsa contro il tempo ma faremo di tutto insieme allo staff medico”.

Episodi arbitrali

“Sicuramente c’era il rigore su Lulic e l’espulsione di Marusic è esagerata. Gli arbitraggi delle due gare non mi sono piaciuti, Vazquez avrebbe meritato l’espulsione già nel primo tempo, ma ci abbiamo messo molto del nostro”.

Simone Inzaghi è intervenuto anche in conferenza stampa:

“C’è grande delusione, gli arbitraggi non mi sono piaciuti, ma se non segni né all’andata né al ritorno è giusto che esci. Sapevamo che avremmo incontrato un’ottima squadra, ma ce la saremmo potuta giocare molto meglio. Abbiamo tenuto bene il campo dopo aver fatto gol, l’espulsione inventata di Marusic ha chiuso la partita”.

Episodi che non girano

“Il Siviglia in Europa aveva sempre vinto in casa. In questo momento gli episodi non ci girano bene, ma dovremmo essere noi a far sì che le cose vadano per il verso giusto. È un momento decisivo della stagione, dovremo fare in fretta”.

Malumore Patric dopo la sostituzione?

“Patric non aveva manifestato nessun problema a fine primo tempo, gli ho detto di venirsi a sedere in panchina e mi ha rivelato di aver preso una botta. Nessun problema”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News