Resta in contatto

News

Calciomercato Lazio, Romulo si presenta: “È la mia rivincita” (FOTO)

Dopo la chiusura del calciomercato Lazio è il giorno di presentazione per Romulo. Il 31enne brasiliano, ceduto dal Genoa in prestito con diritto di riscatto al club biancoceleste nell’ultimo giorno di mercato, ha risposto alle domande dei cronisti presenti presso la sala stampa del centro sportivo di Formello.

Sul suo arrivo alla Lazio:
“Anni fa ho perso una grande occasione alla Juventus. Mi sono dovuto operare perdendo anche la possibilità di giocarmi il Mondiale. La Lazio è una grande squadra, volevo prendermi questa rivincita: sono certo che qua potrò avere le mie chance e potrò raggiungere gli obiettivi, sia quelli personali che del gruppo. Questa è una grande squadra, essere qui è un’emozione. La maglia biancoceleste è pesante ma anche affascinante. Tare non ha neanche avuto bisogno di convincermi, ripeto per me è una rivincita della mia carriera e darò tutto me stesso”.

Come ti hanno accolto nello spogliatoio?
 “Conoscevo già alcuni compagni come Immobile e Parolo. Sono stato accolto bene, sono pronto per giocare subito con i ragazzi”.

L’obiettivo per la Lazio in campionato è la Champions…
“Saranno determinanti le ultime partite. Il direttore mi ha chiamato per questo, il mister con me avrà più scelta. Bisogna tenere conto eventuali squalifiche e infortuni, serve quindi una rosa più ampia. Sono davvero felice di essere qua”.

Su Piatek:
“Un giocatore davvero fantastico, me ne sono accorto subito in estate. E’ fortissimo dentro l’area e sa far gol, quando lo affronteremo dovremo stare attenti dentro l’area di rigore perché è lì che lui può far male”.

Hai affrontato la Lazio da avversario tante volte…
“Contro la Lazio ho sempre perso. E’ una squadra che ha sempre fatto un bel calcio, secondo me uno dei migliori in assoluto. Propone un calcio aggressivo con un mix di esperienza e gioventù, per me punterà in alto. La Juve fa un campionato a parte, ma la Lazio è quella che gioca meglio”.

Sul suo ruolo preferito:
 “Sono venuto per giocare sulla fascia, ma il mister sa che posso giocare anche da interno di centrocampo. Il mister sa che può contare su di me”.

Ti hanno già parlato del derby?
“Da quando sono arrivato in Italia il derby della Capitale è sempre stato il più bello. Non vedo l’ora di giocarlo e di vincerlo, sarà bellissimo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Fantastici ricordi di un signori eccezionale e letale per chiunque odiato dalla tifoseria romanista all'inverosimile. Quando Cragnotti senza preavviso..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News