Solo La Lazio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lazio, Lotito: “Il lavoro di squadra è tutto. Flaminio? Un’idea che può trasformarsi in fatti concreti, ma…”

Lazio, il presidente Lotito è intervenuto ai microfoni di Radio Radio per parlare di politica e di calcio, aprendo anche una parentesi in merito al Flaminio.

Ecco le sue dichiarazioni: “La campagna elettorale in Molise è stata basata sul rapporto umano, le ideologie sono superate e la gente vuole soluzioni alla quotidianità. Chi è stato eletto deve rappresentare le persone e deve agire nell’interesse esclusivo della collettività. Bisogna evitare che la res pubblica si trasformi in res privata. La politica troppo spesso si è allontanata dal bisogno della gente, per poi chiedere nuova fiducia senza averne rispettato i bisogni. Quando presi la Lazio, dico sempre, l’ho presa al suo funerale con l’obiettivo di portarla in Coppa Campioni e ci sono riuscito, così come la Salernitana in Serie A. Ho fatto tutto ciò con le mie aziende nel rispetto anche dei dipendenti, perché senza di loro non esisterebbero nemmeno. L’imprenditore è colui che è capace di investire e usare l’utile per migliorare l’azienda, sennò siamo solo ‘prenditori’. La società funziona come una grande azienda che deve lavorare nel rispetto dell’essere umano. Io non vendo sogni, ma solide realtà, dobbiamo dare cose concrete, cose tangibili alle persone che ci hanno delegati. Il lavoro di squadra? E’ fondamentale, da soli non si va da nessuna parte, neanche se si hanno i mezzi e le idee. Bisogna avere persone che agiscono con la finalità di vincere. In una squadra di calcio se uno spogliatoio è unito, compatto, determinato vince sempre, aldilà delle qualità tecniche, che contano sicuramente. Non è facile mettere in piedi una squadra, serve esperienza e capacità nell’individuare le persone, oltre al sacrificio verso gli altri, essenziale per chi fa il politico. La giustizia? L’efficienza della giustizia è fondamentale soprattutto dal punto di vista di tempistica, non basta che arrivi, deve avvenire anche con celerità. L’efficientare la giustizia è rispetto per la dignità e la libertà di un individuo che resta indagato per molto tempo, anche perché in Italia esserlo significa essere colpevoli. Il Flaminio? Mi interessa tutto ciò che porta miglioramento. La Lazio ha bisogno di una casa, di uno stadio: il Flaminio è un’idea che può trasformarsi in fatti concreti. Per realizzarsi deve avere la possibilità di concretizzarsi su tre elementi principali: la capienza, oggi chiaramente è limitata essendo 16.500 spettatori, in base alle norme sulla sicurezza attualmente vigenti e dovrebbe arrivare almeno a 40/45.000 spettatori; una copertura, perché sarebbe anacronistico andare allo Stadio e portarsi l’ombrello; la terza cosa sono i  parcheggi e le infrastrutture che permettono di raggiungere con facilità e celerità il sito. Sono elementi indispensabili. Se ci fossero queste condizioni, interviene il gioco di squadra per vedere se ci sono le possibilità dal punto di visto normativo e attuativo di questi aspetti”.

Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sempre la solita musica…. Poi se ce spieghi in 18 anni che hai vinto co sto lavoro de squadra ce faresti un favore

Ruggero
Ruggero
1 anno fa

TE NE DEVI ANNA’ L’ANIMA DE LI MEJO M
..O…R…T……C….I. T….u

A

Marco
Marco
1 anno fa

L’obiettivo di portarci in Champions? 3 volte in 19 anni? Ma ci crede veramente quello che dice o ci vuole stuzzicare in continuazione facendoci salire il sangue al cervello con le sue stupidaggini, come che lascia la Lazio al figlio? Al Thani visto che sei a Roma c’è un grande investimento da fare: la squadra più antica della Capitale con una grande tifoseria che ha voglia di voltare finalmente pagina e nel prezzo ti ritrovi pure un senatore segretario e un albanese autista… un affare dammi retta!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ancora col Flaminio

Marco
Marco
1 anno fa

non gli crede più neanche il figlio. Cialtrone.

ASRM
ASRM
1 anno fa

Questo ha veramente la faccia come il c..u.lo!

Marco
Marco
1 anno fa
Reply to  ASRM

Da un romanista che ti aspetti? Le sparate a cui crede solo lui e la voglia di distruggere pezzo a pezzo la Lazio…… altri 19 anni e finisce il lavoro che gli hanno dato servendogli su un vassoio d’argento la società

Articoli correlati

La Lazio continua la preparazione per la gara contro il Genoa di venerdì....

Termina un fine settimana brillante per il Settore Giovanile biancoceleste. Le squadre agonistiche protagoniste tra...

Il noto esperto di calciomercato conferma quanto anticipato la scorsa settimana, riguardo ad un imminente...

Dal Network

Closing in vista con Orienta Capital Partners che acquisterà una quota superiore al 60% del...

  Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del...

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

Altre notizie

Solo La Lazio