Resta in contatto

Storie di Polisportiva

World Cup 2022 di calcio da tavolo: gli atleti della Lazio tra i protagonisti della competizione

Si è conclusa domenica 18 settembre la World Cup 2022 di Calcio da Tavolo e Subbuteo, con l’Italia che si è confermata assoluta protagonista della competizione (9 medaglie d’oro, 6 medaglie d’argento e 4 medaglie di bronzo per gli atleti della Nazionale azzurra, nei tornei individuali e a squadre).

L’evento è stato ospitato da Cinecittà World, il parco divertimenti del Cinema e della TV di Roma, ed è stato organizzato dalla Federazione Sportiva Italiana Calcio da Tavolo (FISCT) in collaborazione con il Settore Nazionale Subbuteo dell’Organizzazione per l’Educazione allo Sport (OPES, ente di promozione sportiva riconosciuta dal CONI), sotto l’egida della Federation International Sports Table Football (FISTF) e con il patrocinio del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, della Regione Lazio e del Comune di Roma.

Nel corso della competizione, tra l’altro, alcuni atleti appartenenti alla Lazio TFC si sono messi particolarmente in evidenza, ottenendo anche diversi titoli importanti. Come ad esempio il giovane Lorenzo Lazzaretti, campione del mondo Under 20 con la Nazionale azzurra di categoria. Risultati rilevanti, inoltre, anche per Patrizio Lazzaretti, che con la Nazionale Italiana Veteran conquista una prestigiosa medaglia d’argento. Importante affermazione, infine, per il maltese Jamie Bonnici, anche lui tesserato con la squadra biancoceleste di calcio da tavolo, che è risultato essere il vicecampione del mondo individuale nella categoria Under20 ed ha conquistato la medaglia di bronzo con la sua nazionale nella competizione principale (Open), dove invece l’Italia ha trionfato battendo, in finale, il Belgio per 2 a 1.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Storie di Polisportiva