Solo La Lazio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Sampdoria – Lazio, le Cardopagelle: Patric, primo errore. Sergej, che perla

Sampdoria – Lazio, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio Cardone…

Provedel 6,5

Parata strepitosa su Quagliarella, bella su Rincon, la sensazione che forse potesse fare di più sul tocco letale di Gabbiadini perché in controtempo, sì, ma non angolatissimo.

Lazzari 6,5

Scatti e coperture da perfetto terzino destro addestrato da Sarri.

Patric 5,5

La sua prima mancata copertura in 4 partite (ottime) costa due punti a noi e due voti e mezzo a lui. Evidentemente meno a suo agio da stopper di sinistra e senza Romagnoli accanto.

Romagnoli 7

Con lui in campo, la Lazio domina e soffre poco. Quando deve arrendersi credo (e spero) per crampi, la Samp prende coraggio e alla fine trova – proprio nella sua zona – il gol del pareggio.

Marusic 5+

Alterna movimenti difensivi ben fatti a errori gravi: rischia sulla “pizzicata” a Quagliarella ed è colpevole – con Patric – nell’azione del pareggio Samp. Peccato perché mi sembra in ottima condizione fisica.

Milinkovic 7

Quell’assist meraviglioso per Ciro gli regala un altro bel voto. Ero sicuro avrebbe messo dentro quel colpo di testa finale, è andata male. Ma Sergej comunque super.

Cataldi 7

Bravo con l’Inter, bravissimo stasera. Peccato che la faticaccia di cucire il gioco e coprire e correre lo costringa a uscire.

Luis Alberto 6,5

Doveva essere più cattivo davanti alla porta a inizio ripresa, ma comunque protagonista del dominio. Lazio del primo tempo e oltre. Totalmente ritrovato.

Felipe Anderson 6,5

Condizionato da un infortunio dopo pochi secondi, riesce comunque a sfiorare due volte il gol prima di uscire.

Immobile 7

Gol numero 184 e Batistuta raggiunto nella classifica cannonieri all time della Serie A. Però ha avuto un paio di occasioni per la doppietta, è stato sfortunato soprattutto su quel maledetto palo che avrebbe chiuso la partita. Ero convinto che la Lazio avrebbe dilagato in contropiede, invece ci siamo accontentati di gestire: errore tremendo.

Zaccagni 6,5

Ha ritrovato scatto e dribbling dei momenti migliori: gli manca il gol. Se non fosse uscito, forse avrebbe colmato la lacuna: era veramente in palla.

Sarri 6,5

La Lazio gioca benissimo il pallone ma doveva chiudere la partita assolutamente e non ha saputo farlo. Troppo sterile la gestione dell’infinito possesso, bisogna affondare di più. I cambi non hanno funzionato ma due erano obbligati: non avrei tolto Zaccagni, ma sono sfumature. In ogni caso, se non vinci una partita dopo averla dominata così, qualche problema c’è e va risolto al più presto: non basta la qualità, per andare in Champions il cinismo conta nello stesso modo.

Mario Gila 6

Tremendo debuttare in A all’80’ a Marassi in quel clima effervescente. Sbaglia subito un anticipo ma poi affronta senza paura i duelli aerei, dimostra sicurezza con i piedi e il gol arriva dall’altra parte.

Marcos Antonio 5,5

Strepitoso palleggiatore, penalizzato al solito dal fisico leggero quando perde il pallone da cui nasce il gol del pareggio. L’insufficienza nasce da lì, ma ha piedi e visione di gioco davvero super.

Basic 6

Un suo tiro nel finale poteva consegnarci la vittoria, il loro portiere li ha salvati.

Cancellieri 5

Ingenuo, paga l’inesperienza quando non riesce a proteggere – forse c’era un fallo – il pallone che poi finisce a Gabbiadini per l’1-1. Stavolta delude.

Pedro 5,5

Solite sgommate e diverse idee interessanti, però nel complesso non è stato il solito Pedro. Evidente che le caviglie doloranti lo condizionino.

Subscribe
Notificami
guest

47 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

PARTITA GIOCATA TRANQUILLAMENTE FINO AL 92 ESIMO,,poi grossa dormita marusic patric,ma non capisco se il gioco di sarri preveda che devi entrare in porta con il pallone,non si tira mai da fuori area,e abbiamo visto contro l’inter che provandoci sono venuti fuori 2 gol,nvece talvolta ci intestardiamo a triangolare anche nell’aria avversaria,

La penso così'
La penso così'
1 anno fa

Le valutazioni di Cardone sono, a mio avviso giuste ed appropriate. .. TRANNE UNA FONDAMENTALE: 5,5(UN VOTO IN MENO) a Sarri, non per la convincente prova del gruppo-Lazio, colpevole solo di non aver chiuso la partita come meritava.. Bensì per la sostituzione dell’ ottimo Romagnoli con il giovanissimo ed incolpevole Gila; sarebbe stato molto meglio far entrare un altro mancino come Radu! Oppure far subentrare Casale a sinistra e non spostare Patric(ottimo) dal centro-destra. P.s. Col Napoli sarà DURISSIMA(loro hanno fatto un ‘largo’ turn-over con il Lecce..), dunque spero che il doppio impegno settimanale non faccia perdere lucidità, come spesso è accaduto nella precedente stagione, alla squadra biancoceleste. Cordiali Saluti, SFL

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Basic 6???dopo un anno e mezzo ancora non si riesce a capire che giocatore è…il suo ingresso in una partita in bilico come oggi al posto di luis alberto forse lo sa spiegare solo sarri..forse..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Marcos Antonio 5.5..cominciamo a dire le cose come stanno …la leggenda parla di un giocatore molto tecnico ..poi la realtà dice che quando entra sembra che il pallone gli scotti tra i piedi..l’errore di oggi che costa il pareggio è da giocatore che ancora non ha ben capito che cosa è la serie a.

ANTONIO
ANTONIO
1 anno fa

Che non può giocare in serie a

Alessandro
Alessandro
1 anno fa

Il rigore negato a Quagliarella è stato scandaloso…ai punti avrebbero vinto i liguri.

Ruggero
Ruggero
1 anno fa
Reply to  Alessandro

Si chiama fallo da rigore non strisciata da rigore, si tuffa un quarto d’ora dopo, è vero li danno quei rigori ma non sono mai falli, poi i giornalisti tifosi analizzano a seconda della squadra che tifano con terminologie ingannati, tipo contatto…. Sono rigori alla Belotti, quindi voi ne avrete molti

Asrm
Asrm
1 anno fa
Reply to  Alessandro

Mi ricordi tanto qualcuno ….😂

Val
Val
1 anno fa
Reply to  Alessandro

Er gol de Locatelli era regolare e c’era pure rigore per la Juve dopo fallo di mano in area di Smalling.

Mo lo facciamo noi er gesto der telefono.

Andrea
Andrea
1 anno fa

A fine partita Sarri dice che è più importante la prestazione che i punti. Questa risposta mi fa capire che il suo obiettivo è l’estetica il bel gioco, per me contano solo i tre punti come arrivano arrivano. Ecco perché i plebei sono avanti e noi dietro. Nello sport si gioca per vincere non per fare le belle partite. Mi spiace ma questo allenatore è bravissimo ma a 62 anni non è venuto qui per vincere col veleno.

Val
Val
1 anno fa
Reply to  Andrea

Ti farà ricredere, come mi sono ricreduto io sul suo conto lo scorso anno.

Fermo restando che quando prende delle toppe, non lesino critiche, non ho più il tuo stesso pregiudizio nei riguardi di Sarri (lo ritenevo sopravvalutato).
Ho visto questa squadra fare delle partite come squadre ben più blasonate in ambito europeo. Non è poco.

Concordo con Sarri: la prestazione era fondamentale e rappresenta un passo in avanti. Poi restano sia gli errori individuali (compresi quelli di Sarri con alcuni cambi secondo me), l’atteggiamento generale in cui ad un certo punto un po’ di narcisismo ha sostituito la ferocia di voler affossare l’avversario e distruggerlo (sportivamente parlando chiaramente).

Lavorino su queste cose tutti assieme e trovino una quadra per risolvere e superare questi limiti.

Noi tifosi Sabato tutti allo stadio.
Dobbiamo sostenerli e spero vivamente loro in campo abbiano vivo il ricordo delle partite dello scorso anno col Napoli: una finita con il pubblico che faceva gli olè al Maradona con noi sotto di 4 goal, l’altra all’Olimpico in cui ci riprendono e superano nei minuti finale quando in realtà avremmo meritato noi di vincerla per quello che si era visto in campo.

Se avranno vivo quel ricordo e la voglia di riscattarsi, allora la ferocia “sportiva” non gli mancherà questa volta.

GIORGIO CHINAGLIA FOREVER
GIORGIO CHINAGLIA FOREVER
1 anno fa
Reply to  Andrea

Concordo in pieno con te.

Asrm
Asrm
1 anno fa

Sento puzza di rom…niente , niente fossi “mario il pugile”?

Massimiliano
Massimiliano
1 anno fa
Reply to  Asrm

Deodora bene la stanza.. Sono sempre Massimiliano, definito ‘IL LAZIALE’ ovunque.. da circa quarant’anni. Scrivo da Bologna, dove sono nato ed abito. Saluti

Asrm
Asrm
1 anno fa
Reply to  Massimiliano

Se ti fermavi a questa risposta saresti stato perfetto…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

ma che partita ti sei visto..ma ci prendi per il c.lo??
il secondo tempo avevano una supponenza.. una presunzione
..passeggiavano in campo in attesa di prende il gol del pareggio
Ringrazia Dio che era la samdoria sennò ne pijavi 4 e ancora metti sti voti??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

La solita discontinuità irritante per noi tifosi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non si possono regalare 2 punti così si fanno troppi favori ,segna tu io ho segnato allora passa a quellaltr che è più contento una vera giostra ,comunque è il terzo paletto ma che li miri apposta?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Gila e patric insieme imbarazzanti a questo punto terrei acerbi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma che partita hai visto!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Togli 3 voti ad ogni giocatore e avrai le vere pagelle.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Direttore,per me,per l’atteggiamento, un voto in meno a tutti. Sto campionato,strano, si deciderà col singolo punticino…e noi stasera ne abbiamo persi 2. Non si possono fare i giochetti davanti alla linea di porta sull’1-0…Co 30 gradi di temperatura. Si chiudono le partite,poi ci si specchia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sarri 3
I big 3
Mentalità zero

Franco
Franco
1 anno fa

Gila, Maximiano, marcos Antonio soldi buttati, ci hanno indebolito, basta Tare, trattative che durano mesi e poi quando prende uno sembra che abbia preso Messi, squadra di presuntuosi che non sanno cosa significa vincere, si accontentano di poco, tanto va sempre bene, chi c’è nel club che possa insegnargli a vincere?

Giorgio
Giorgio
1 anno fa

Loro che lottano per salvarsi hanno 4 punte di valore, noi Immobile poi il vuoto, squadra di presuntuosi che rispecchia la mentalità gestoriale

Andrea
Andrea
1 anno fa

Non sono d’accordo né sui voti né sulle considerazioni. Dal 25esimo del primo tempo solo passaggetti inutili non solo davanti al portiere loro ma pure davanti al nostro con un atteggiamento vergognosamente molle. Raccontate sto sarrismo che vi piace solo a voi esteti, la verità è che in una partita serve innanzitutto il carattere, la voglia, la grinta, vincendo oggi eri primo con loro, bastava far capire questo non i passaggetti di tacco. L’altro allenatore fa un pessimo gioco però punta sul carattere e sulla determinazione, noi il contrario puntiamo sul gioco e non sul carattere. Per me questa strategia è perdente. Si può perdere o pareggiare ma non come oggi da narcisi, la Samp ha messo tutto quello che aveva questo premia. Oggi palla in tribuna altro che passaggetti davanti all’area a tre minuti dalla fine

Val
Val
1 anno fa
Reply to  Andrea

L’altro allenatore, Gianpaolo non fa affatto un pessimo gioco, anzi, il motivo per cui la Samp rischia la B è proprio la presunzione di voler giocare in un certo modo senza avere gli interpreti giusti per farlo.

Probabilmente il tuo commento potrebbe essere più corretto se rivolto a Juric, quello che schiera la squadra per non far giocare a pallone in campo ma a rugby.

Sul finale da disputare come una provinciale col pallone in tribuna: contro questa Samp?! E se giocassi contro una della Champions scesa in Europa League che fai metti un pullman davanti alla porta? Dai siamo seri.

È mancato il cinismo e la ferocia di voler raddoppiare ed affossare la Samp costringendoli ad esonerare Giampaolo.

Andrea
Andrea
1 anno fa
Reply to  Val

Ciao Val, per me l’altro allenatore è quello dei plebei che ha vinto in carriera puntando sul carattere e la grinta non sui fraseggi, i passaggetti e l’estetica. Per me la strategia loro è più efficace. Loro perderanno e pareggeranno ma in altro modo non da narcisisti come noi. Per me una squadra deve esprimere grinta e carattere sempre, questo allenatore da due anni non ha modificato un atteggiamento che per noi tifosi è insopportabile. Se oggi avessi vinto eri primo, dovevano entrare con una fame diversa con una voglia di emergere e di vincere, l’atteggiamento di oggi è imperdonabile.

Val
Val
1 anno fa
Reply to  Andrea

Secondo me la partita l’avevano interpretata bene inizialmente, poi non mi spiego perché non hanno voluto chiuderla, visto che come volevano arrivavano in porta pericolosamente. Ci sono stati anche errori individuali su alcune occasioni: su tutti Basic che se la fa sotto a tu per tu col portiere dopo imbucata furbesca da calcio piazzato calciato velocemente.

Penso bisognerebbe anche guardare i lati positivi, perché quando giochi bene —e la Lazio fa un bel gioco obiettivamente— poi dei risultati possono arrivare e delle soddisfazioni puoi togliertele.

Ripeto anche a te quello che ho detto a più riprese: questo filotto di partite è un doppio test, il primo era per la difesa “titolare” contro un attacco stellare, il secondo è sul giocare ogni 3gg.

Per me se alla fine di questo primo filotto di 3 partite (Inter-Samp-Napoli) si fanno più di 4 punti (o meglio 7 punti ora che abbiamo giocato le prime 3) allora posso alzare l’asticella delle mie aspettative su un 4° posto in campionato e da semifinale in EL.

Viceversa per me quest’anno siamo ancora da 5-6 posto, però arrivandoci senza patemi e magari senza brutte imbarcate come lo scorso anno; da quarto di finale in EL.

Teniamo presente che anche questa stagione sarà un anno zero (la scorsa per via dei ricambi necessari in organico la definisco come di “distruzione”).

Massimiliano
Massimiliano
1 anno fa
Reply to  Andrea

Sono stra-d’accordo con te: Conta più di tutto la ‘fame’, la cattiveria agonistica, la determinazione e il carattere di un gruppo. Noi, con Sarri, non abbiamo queste virtù, bensì possediamo l’estetica delle belle giocate spesso fini a se stesse e la grande prestazione (quando ce lo consentono..). P.s. Posto che nel calcio, come in tutti gli sport, VINCERE è fondamentale.. bisognerebbe migliorare molto su questo aspetto, anche se devo ammettere il BUON OPERATO DI MISTER SARRI, che mi sembra in crescita rispetto alla scorsa stagione. Tutto sommato, diamo tempo e fiducia ancora una stagione a questo Ottimo ed Esperto Tecnico, anche se A LIVELLO DI ATTEGGIAMENTO TATTICO CHE PREDILIGE, si rimane tutti ancora un po’ dubbiosi e preoccupati, e non poco… CIAO

Val
Val
1 anno fa
Reply to  Massimiliano

Comunque Sarri è uno cui, da quello che ho capito io, piace si fare il bel gioco ma chiede anche parecchia “ferocia” ai suoi a livello atletico nel riconquistare i palloni.

Comunque a me aveva fatto più impressione negativa la partita di Torino rispetto a questa, dove ho visto una squadra che è di nuovo ai livelli di fine stagione dello scorso campionato.

Il che è un ottimo punto di partenza. Bisogna assolutamente risolvano questo difetto di cali di concentrazione nei minuti finali delle partite, ce lo portiamo avanti da troppo tempo e ci ha fatto perdere parecchi punti. Credo che se avessimo vinto 1:0 contro la Samp oggi ci sarebbe da rammaricarci solo per il risultato “poco tondo” nonostante le numerose occasioni avute.

JOAHN CRUIJFF, THE BEST.
JOAHN CRUIJFF, THE BEST.
1 anno fa
Reply to  Andrea

Troppo ‘esteti’ del calcio significa Perdenti nello sport e forse nella vita..

Asrm
Asrm
1 anno fa

Eh si sei propio tu! 😂😂😂 non sai più cosa inventare per commentare i nostri post ! A sto punto perché non diventi direttamente della Lazio? Ti garantisco che ti vorremmo bene come se fossi normale 😂

Massimiliano
Massimiliano
1 anno fa
Reply to  Asrm

Mi chiamo Massimiliano, nato in Emilia-Romagna nel 1974 e LAZIALE DA SEMPRE. Tu, invece, quanti anni hai?… Mi sembra pochini, leggendo i tuoi commenti offensivi e discriminatori a sproposito. P.s. Romanista sarai tu! Ti firmi solo con una sigla e ti metti ‘alla pari’ di elementi come ‘Mario il pugile’, usando una terminologia rozza, volgare e da cafone, proprio come la sua… Se volessi offendere me, allora lo dovresti fare di persona, piuttosto che ridere sempre come un co****ne.

Asrm
Asrm
1 anno fa
Reply to  Massimiliano

Ho semplicemente sbagliato persona e di questo ti chiedo scusa, per il resto penso che sei tu che devi chiedere scusa a me , anche perché certi commenti li ho sempre riservati esclusivamente al soggetto per il quale ti avevo erroneamente scambiato. Avresti dovuto capire da subito che avevo sbagliato persona ed evitare certi commenti

Massimiliano
Massimiliano
1 anno fa
Reply to  Asrm

Non ce l’ho assolutamente con te, ho avuto nel recente passato ‘vivaci’ scambi di opinioni con altre persone(chiariti positivamente in seguito). Ricambio le scuse senza alcun problema, proprio perché spesso si vengono a creare situazioni pseudo-conflittuali… incredibili, TRA NOI LAZIALI, POI ! Inoltre, non ti conosco di persona(magari sei un bravissimo ed intelligente ragazzo/uomo, anzi ne sono certo). Consentimi, infine, di ‘ritirare’ simbolicamente le offese che ho pronunciato, ammetto di aver esagerato a riguardo e sono molto dispiaciuto per questo motivo. Massi, SFL ’74’

Asrm
Asrm
1 anno fa
Reply to  Massimiliano

Nessun problema, non era un conflitto tra laziali, semplicemente un equivoco che , sono contento, si sia chiarito. Buona serata SFL

Massimiliano
Massimiliano
1 anno fa
Reply to  Asrm

Buona serata anche a te, e come ho detto anche a Val, l’auspicio è trovarsi presto tutti insieme(senza rom-abruzzesi infiltrati…) in Curva Nord a ‘difendere’ la Nostra Amata. P.s. Se vuoi e se volete, potremmo anche incontrarci ‘da me’ al Roxy Bar(L’ORIGINALE), magari a festeggiare qualcosa d’importante! Oppure, semplicemente, per bere un whisky e una birra.. TRA AMICI LAZIALI.

Asrm
Asrm
1 anno fa
Reply to  Massimiliano

Beh , il prossimo derby potrebbe essere un’ottima occasione

Massimiliano
Massimiliano
1 anno fa

È soltanto un mio parere, ma in realtà vuole essere CRITICA COSTRUTTIVA, nei confronti di un Tecnico che reputo una persona intelligente ed in grado di migliorare SE STESSO E LA LAZIO. P.s. È quello che mi auspico anche per tutto l’ambiente biancoceleste: MAI ACCONTENTARSI.. MAI MOLLARE !

Fabrix
Fabrix
1 anno fa

Prestazione presuntuosa. Se non riesci a buttarla dentro con chiare occasioni, con gioco asfissiante si, ma non finalizzato alla conclusione, è chiaro che al 91′ prendi il gol. Non mi ha convinto il gioco nel suo insieme. I singoli e i tardivi cambi ‘sto giro contano poco. Ma che devi per forza entrare in porta con il pallone? Avete visto il ruvido Gabbiadini? Una scarpata di punta e via. Abbiamo rivitalizzato una squadra, la Samp, da serie B. Ultima cosa: ma un calcio di rigore che non viene assegnato contro, vi porta ad un sonno generale per 15 minuti? Dovrebbe essere il contrario!

Val
Val
1 anno fa

Caro Cardone non sono d’accordo su diverse valutazioni.

Patric merita comunque un 6 perché ha fatto una partita ottima, il miracolo su Gabbiadini gli avrebbe fatto meritare un 7.

Basic merita 4. Non segna un goal facilissimo, nemmeno ha corsa ed arriva spesso secondo su palloni lanciati col calibro e non certo velocissimi. Non ci siamo proprio. Molto meglio Vecino.

Marcos Antonio 5: è suo l’errore da cui nasce l’occasione del pareggio della Samp, in pieno recupero.

Mario Gila 4,5: si presenta mostrando immediatamente il suo più grosso limite: mette tutta la difesa in pericolo in una uscita sbagliata in anticipo. Fa anche un altro errore poco dopo cui rimediano Lazzari e Patric.

Alla prestazione in generale della squadra do un 5 perché a fare la “Onlus” non si va lontano.
Bisognava essere meno leziosi e più concreti portandosi al raddoppio e —perché no facendo— anche il terzo goal.
La sensazione è che non si volesse far male all’avversario, e si stessero facendo prove di “Guadiolismo” un po’ troppo presto, sia per il minutaggio della partita che per il numero di gare ufficiali disputate.

Ruggero
Ruggero
1 anno fa
Reply to  Val

Anche io come te, motivando però che meritano tutti 4 non per la prestazione ma x la mentalità da dilettanti, non hanno capito l’importanza, saremmo andati primi.
Stupidi, presuntuosi, partita BUTTATA, non capisco l’insufficienza a Patric che ha anche salvato un gol, quando le cose non vanno è colpa sempre di marusic e Patric, zaccagni sempre per terra, Pedro, basic, markos tic tic tic ma quando tiriamo?
Un vice leiva e un vice immobile, in questo club non si vuole crescere, ci si accontenta di poco, Sarri anche lui colpevole.

Asrm
Asrm
1 anno fa
Reply to  Ruggero

Sbagliato penalizzare i protagonisti negativi del gol sampdoriano, la partita è stata buttata a causa del comportamento lezioso , inconcludente , non cattivo e probabilmente presuntuoso di tutta la squadra! Inoltre non capisco perché tenere Immobile in campo fino alla fine, visto che visibilmente stanco ,non riusciva più a scattare

Maxi
Maxi
1 anno fa
Reply to  Asrm

È verissimo, prima di tutto non è il gruppo-Lazio a dover essere “messo in croce”, visto che meritava la vittoria comunque; A BUTTARE VIA LA PARTITA È STATO SOPRATTUTTO L’ATTEGGIAMENTO MENTALE SUPERFICIALE DA PARTE DI TUTTA LA SQUADRA. P.s. Le cosa che mi ha fatto più arrabbiare è la sostituzione ‘forzata’, MA SCRITERIATA di Romagnoli con il giovane ed ancora inesperto Gila. Sarebbe dovuto entrare “The Boss” Radu!(visto che è mancino anche lui, viene considerato pochissimo nonostante abbia rinnovato.. e possieda ESPERIENZA E QUALITÀ DA VENDERE COME CENTRALE DI SINISTRA). Inoltre, la mancata sostituzione dell’esausto Immobile con Cancellieri, visto che è stato preso per questo.. Concludo con il ‘mancato’ ingresso di Vecino al posto di Luis Alberto, che avrebbe dovuto consentire all’uruguaiano di giocare da schermo davanti alla difesa COME MEDIANO! (L.Leiva è ormai
in Brasile…). Saluti, SFL

Val
Val
1 anno fa
Reply to  Maxi

Ciao Maxi, credo che Romagnoli stesso abbia richiesto la sostituzione per non forzare eccessivamente (esce da una pubalgia).

Forse sarebbe stato meglio mettere Casale invece di Gila visto che la partita era ancora in bilico, e quest’ultimo non aveva ancora debuttato in serie A.

Val
Val
1 anno fa
Reply to  Ruggero

Sarri credo abbia sbagliato i cambi questa volta.

Marcos Antonio davanti alla difesa non te lo puoi ancora permettere. Ha potenziale, si vede che al pallone gli da del tu.
Alla fine in una partita in cui stai facendo possesso palla per non prenderle, mi interessa poco la prodezza col cambio di gioco sull’altro lato del campo quando i remi sono già in barca.
Rischi inutilmente e basta. Specialmente se va a sostituire un Cataldi in grandissimo spolvero.

Forse sarebbe stato meglio provare Casale al posto di Romagnoli stasera in quella situazione. Non Gila.

Basic ho già detto praticamente tutto, e per quanto mi riguarda prima lo si usa come contropartita per prendere altro centrocampista più forte e già formato in Serie A, meno si rischia di perdere economicamente.

Ma su questo purtroppo l’irrazionale la fa da padrone: quelli che continuano a difenderlo, a non dargli 4 in pagella quando lo merita, credono fiorisca improvvisamente e diventi un nuovo Milinkovic.
Non è così: Milinkovic preso a 20 anni era un nazionale U21 Serbia con potenziale evidente e noto agli osservatori attenti; Basic ha oltre 25 anni, lo scorso anno —che doveva essere di adattamento alla Serie A— non ha mostrato crescita; oggi si presenta anche in forte ritardo di forma fisica oltre che involuto tecnicamente.

Zaccagni mi sembra abbia fatto una buona gara invece, ha anche aiutato in difesa. Pedro non credo stesse in piena forma, e comunque andrebbe centellinato come si è fatto fino a Lazio-Inter, ovvero farlo entrare in quelle partite come valore aggiunto. Non me la sento di criticare un Pedro, perché porta sempre qualcosa in termini di intensità e voglia di vincere in campo.

Per concludere, e scusa la prolissità: un nuovo “Leiva” sarebbe una buona cosa scambiando Basic (e qui sia Ilić che Vecino possono giocare in quel ruolo a schermo davanti alla difesa o come mezze ali “corazzieri” del playmaker quando quest’ultimo è un Cataldi o un Marcos Antonio).

Vice-Immobile: sfondi altra porta aperta, si facesse sto benedetto sforzo per prenderlo o si usi effettivamente Cancellieri in quel ruolo specie in una partita come questa se effettivamente può essere destinato a quel ruolo.

Articoli correlati

Genoa - Lazio, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio...
Lazio - Salernitana, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio...

Dal Network

Closing in vista con Orienta Capital Partners che acquisterà una quota superiore al 60% del...

  Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del...

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

Altre notizie

Solo La Lazio