Resta in contatto

News

Lazio, presentazione di Maximiano: “Nessuno ha il posto garantito. Lavoro per farmi trovare pronto”

Presentazione ufficiale di Luis Maximiano a Formello. Il nuovo portiere della Lazio ha parlato oggi pomeriggio in conferenza stampa.

Luis Maximiano si presenta. In questa terza giornata di conferenze stampa a Formello con i nuovi acquisti, è arrivato il turno del nuovo portiere della Lazio. Tare lo ha introdotto così:

“La vicenda del portiere è dirata a lungo questa estate. Luis rispecchia molto la filosofia di gioco della nostra squadra e potrà essere una bella sorpresa in campionato. Era tra i top in Spagna. Il suo arrivo è un onore per noi. Speriamo che la sua esperienza sarà entusiasmante e positiva”.

Queste le parole dell’estremo difensore:

“Sono il primo portoghese in porta della Lazio, ma c’è sempre una prima volta. Per me è un orgoglio sapere che altri miei connazionali hanno fatto bene qui e spero di fare altrettanto bene. Appena la Lazio mi ha chiamato ho detto subito di sì. So che qui in Italia si lavora molto sulla tecnica e proprio per questo ho scelto di venire qui, dove c’è una grande tradizione. Ci sono sicuramente delle differenze di gestione del ruolo tra qui e altri campionati. Io sto lavorando per migliorare e farmi trovare pronto. Per me le parate sono tutte importanti, perché  riflettono il lavoro che facciamo durante la settimana. Del derby mi hanno parlato, ma per ora non ci voglio pensare.

Non credo che ci sia un posto garantito. Dovrò lavorare ogni giorno per essere titolare, altrimenti basta poco per perdere il posto. Per me Buffon è un nome fresco perché sono cresciuto guardando lui. Ma io devo cercare di imparare da tutti  i migliori, rubando da tutti qualcosa”.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News