Resta in contatto

News

Lazio, presentazione di Cancellieri: “Imparerò tanto da Immobile. Derby? Lo giocherò da giocatore della Lazio”

Conferenza stampa a Formello per la presentazione di Casale e Cancellieri. Queste le parole del nuovo attaccante della Lazio.

Matteo Cancellieri si presenta. Oggi a Formello in sala stampa il nuovo attaccante della Lazio ha parlato per la prima volta ai cronisti dal suo arrivo in biancoceleste. Il ds Igli Tare ha introdotto così il classe 2002:

“Sono molto contento di presentare questo ragazzo. Lo abbiamo seguito da parecchi anni, è un colpo che la società ha fatto per puntare sul futuro. Ha caratteristiche importanti che possono col lavoro di Sarri farlo diventare un giocatore di grande prospettiva per la Lazio e anche per la Nazionale. Matteo rappresenta il futuro. Non alziamo troppo le aspettative, vista anche la sua giovane età.  L’ambiente dovrà essere bravo a dargli il tempo di crescere e di aiutarlo nei momenti di difficoltà. Per me è un acquisto molto importante e mi auguro che dimostri di valere queste aspettative sul campo”.

Queste le parole dell’attaccante:

“Io devo dire che per me è stata quasi una sorpresa poter tornare a casa mia a Roma. Uno stimolo in più per poiter dimostrare di far bene. Quello che ho già fatto nel mio piccolo a Verona spero di ripeterlo con questa maglia e di fare ancora di più.

Conoscevo Daniel Guerini e venire qui non so se è un segno del destino o una casualità, ma il fatto di indossare questa maglia sicuramente mi ricordo lui. Ci conoscevamo da quando avevamo 10 anni. Conosco la famiglia e quindi essere qui è una cosa che mi fa molto piacere.

Per me imparare un ruolo leggermente diverso, anche stando in una squadra che ha esigenze altissime, non mi fa paura. Ho la possibilità di ispirarmi a Immobile ed è  un’opportunità importante. Sono qui soprattutto per imparare nuove cose e nuove ruoli. Comunque la posizione, anche se più centrale, non è troppo diversa da quella a cui ero abituato.

Il mio rapporto col gol, da esterno, certamente è molto diverso da quello di una punta centrale. Vedendo chi ho davanti, posso rubare con gli occhi quello che potrò migliorare. Da un attaccante come Ciro si può imparare tutto. Vedere come si muove, come fa lui i movimenti. Io devo essere pronto in ogni occasione. Ma anche gli altri lì davanti, ognuno ha caratteristiche diverse che stanno già dimostrando il loro valore. Tutti potranno aiutare la mia crescita. Sia dagli esterni sia da punta.

Ilic è un giocatore di grande talento, lo conosco da un anno, ma il campo ha confermato le sue grandi doti e potenzialità. Ho fatto i primi 10 anni di giovanili alla Roma. Ma non ha niente a che vedere col presente. Il derby è una partita che sentono tutti in maniera particolare. La giocherò da giocatore della Lazio”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News