Resta in contatto

News

Lazio, Patric: “Lotterò per portare la Lazio sempre più in alto”

Speciale di DAZN sul ritiro della Lazio. Patric mostra il ritiro biancoceleste e racconta le aspettative per la stagione.

Servizio speciale di Dazn dedicato al ritiro della Lazio ad Auronzo di Cadore. Dove inizia il volo dell’aquila, il titolo del reportage realizzato dall’emittente streaming con Patric come narratore protagonista. Il difensore ha mostrato i luoghi di lavoro dei biancocelesti sotto le tre cime di Lavaredo e ha raccontato quali aspettative ci sono per la stagione.

So il valore che comporta indossare la maglia della Lazio e quello che rappresenta Roma per tutti noi – ha esordito lo spagnolo – Io continuerò a lottare ogni giorno per portare la Lazio sempre più in alto.

Per la prossima stagione ci sono tante cose da imparare rispetto all’anno prossimo. Per esempio in Europa League non dovevamo uscire in quel modo col Porto. Sia in Portogallo, sia in casa non meritavamo di perdere. Tutti i giocatori del Porto quando sono venuti a stringerci la mano, ci hanno detto che avremmo meritato noi. Potevamo andare più lontano. La prossima stagione lotteremo ancora. I calcoli si fanno alla fine. Abbiamo chiuso a sei punti dalla Juventus e non abbiamo centrato la Champions che è il nostro obiettivo, ogni anno. Abbiamo avuto troppi alti e bassi, ma penso che sia stata una stagione positiva, visto che era il primo anno con un cambio così importante da Inzaghi a Sarri.  Un cambio di gioco enorme e penso che quest’anno sarà molto meglio. Sono anche arrivati giocatori nuovi e noi che già conosciamo quello che vuole il mister possiamo dargli una mano. Con Romagnoli ci siamo incontrati quest’estate e gli ho detto che doveva venire, che ci saremmo divertiti. Per me è un piacere giocare con lui, Casale, Mario Gila e gli altri. Sono tutti ragazzi forti. Siamo pronti a divertirci.

Qui ad Auronzo è bello anche per la vicinanza dei tifosi. Noi passiamo molto tempo a casa o in viaggio durante l’anno, qui invece esci dall’albergo e trovi i tifosi. Il contatto con loro è fantastico. Faccio una promessa a tutti: se la Lazio vince l’Europa League, vado al rifugio sul Monte Agudo (1.573 metri, ndr) a piedi“.

25 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

25 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News