Resta in contatto

News

Lazio, Lotito: “Ho garantito stabilità. I tifosi dovrebbero essere grati. Tornerei a 20 anni fa…”

Intervento di Claudio Lotito alla radio ufficiale della Lazio per il suo compleanno. Il presidente parla ancora del rapporto con i tifosi.

In occasione del suo compleanno, il presidente biancoceleste Claudio Lotito è intervenuto ai microfoni di Lazio Style, media ufficiali del club. Queste le dichiarazioni del patron:

Sarà una giornata come tutte le altre per me. Questa sera ho una cena istituzionale in Lega e un altro po’ di cose da fare. Meno male che c’è qualcuno che mi vuole bene. C’è uno zoccolo duro che ancora appoggia il mio operato. Con me la Lazio ha quasi sempre veleggiato nell’alta classifica: quarto, quinto massimo sesto posto. Abbiamo quasi sempre partecipato alle competizioni europee. Non capisco questo atteggiamento ostile che non ha senso.

Non credo che il poco afflusso della gente sia un problema del prezzo del biglietto. Le mie parole non volgiono essere polemiche. Capisco anche la crisi economica, che non è un aspetto banale. Però credo che neanche se li regalassimo i biglietti ci sarebbe il pienone. Ho fatto le campagne più favorevoli ai tifosi, ma non mi sembra che ci sia lo stadio sempre pieno. Nell’ultima gara contro la Sampdoria 3.000 biglietti erano gratuiti, il resto era a 10-20 euro, e le presenze erano comunque attorno alle 30.000.

I tifosi dovrebbero essere contenti perché la Lazio è l’unica squadra a non aver cambiato proprietà. Vedi Roma, Milan e Inter. Io ho garantito stabilità, al di là di tutte le stupidaggini che vengono scritte. La Lazio non ha problemi di nessuna natura. L’unica cosa positiva è che io sono il punching ball della tifoseria. Mi fa piacere, almeno sanno con chi sfogarsi. Vorrei tornare a vent’anni fa quando ho preso la Lazio, sicuramente stavo meglio…

121 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
121 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Fantastici ricordi di un signori eccezionale e letale per chiunque odiato dalla tifoseria romanista all'inverosimile. Quando Cragnotti senza preavviso..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News