Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Oltre la Lazio

Italia, Verratti: “Vittorie e sconfitte con i club a Coverciano restano fuori. Parliamo ancora dell’Europeo”

Marco Verratti ha parlato in conferenza stampa a Coverciano in vista della partita di giovedì contro la Macedonia.

L’Italia arriva con fiducia alla partita di giovedì contro la Macedonia, per la semifinale dei play-off di qualificazione aQatR 2022. Lo ha detto Marco Verratti intervenuto in conferenza stampa oggi a Coverciano:

Bisogna essere fiduciosi e pensare al campo. Giovedì sarà una gara importante. Come all’Europeo, dobbiamo andare lontano con l’entusiasmo e con la voglia.

Ognuno di noi ha delle storie diverse con le proprie squadre di club, ma qui dobbiamo dare tutto. Con la Nazionale siamo sempre riusciti ad andare avanti. Rinviare partite in Serie A o in altri campionati sarebbe stato molto difficile perché si gioca di continuo. Anche fossimo stati tutti ai quarti di Champions qui in Nazionale si sarebbe vissuta la stessa situazione.

Nessuno degli over 30 ha parlato di possibili ultime occasioni, siamo concentrati solo su queste due partite. Tutti vogliamo giocare questo Mondiale e dobbiamo fare di tutto per riuscirci. Siamo abituati a giocare con questa pressione,  non possiamo permetterci di essere fuori dal Mondiale, ma l’unica via che conosco è lavorare per dare il massimo e fare tutto ciò che è necessario.  Anche gli altri faranno la partita della vita, noi dovremo fare lo stesso.

Rispetto all’Europeo c’è consapevolezza e fiducia in noi, abbiamo vinto qualcosa di straordinario, giocando con allegria ed entusiasmo. Ancora oggi si parla di quella vittoria lì e questo ci dà una forza in più. Sono sicuro che anche gli altri ci temano per quanto fatto. Credo che abbiamo tante possibilità di passare il turno. Nel calcio come nella vita ci sono i momenti difficili. Il calcio poi è fatto anche di piccoli dettagli e bisogna accettare di potersi ritrovare in queste situazioni: sconfitte e vittorie ci saranno sempre, ma si deve andare oltre. Sono sicuro che faremo due grandi partite e che faremo il massimo. Ci sentiamo tutti pronti, anche se abbiamo pochi gi0rni. Ognuno vuole giocare per aiutare questa squadra a raggiungere il suo obiettivo.

La Macedonia è una squadra che difende molto bassa e dovremo stare attenti alle ripartenze. Dovremo trovare gli spazi giusti per metterli in difficoltà. Ci stiamo lavorando con Mancini. Ci ha detto che dovremo affrontare la gara con grinta e determinazione. Io e Donnarumma lo avevamo visto anche a Parigi a cena, dopo la nostra eliminazione dalla Champions. Ma quando attraversi la porta di Coverciano ti dimentichi ciò che è accaduto prima. Qui è diverso. Siamo tornati a parlare della vittoria dell’Europeo. Gigio era dispiaciuto per l’errore contro il Real Madrid, ma è un ragazzo speciale e il giorno dopo era già al lavoro con entusiasmo. Lui è uno dei migliori portieri al mondo.

Mancini ci ha presi tre anni fa che eravamo distrutti e ci ha portati a vincere l’Europeo. Ha fatto un grande lavoro sulla nostra testa. Ora siamo un’altra squadra, con un’altra consapevolezza. E vogliamo fare di tutto per andare in Qatar. Lo vogliamo fare per lui e anche per noi. Siamo sulla stessa barca“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Oltre la Lazio