Resta in contatto

Giulio Cardone

Lazio – Atalanta, le Cardopagelle: Zaccagni da nazionale, flop Felipe e Luis

Lazio – Atalanta, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio Cardone

Strakosha 6

Solo una bella parata su stilettata insidiosa di Miranchuk, poi si è annoiato. Benino con i piedi.

Hysaj 6

Partita ordinata, ma contro mezza Atalanta serviva dall’inizio l’arrembante Lazzari.

Luiz Felipe 6,5

Bravo a non farsi ammonire, stavolta: non fa toccare palla al giovane Piccoli. Troppo facile, però.

Patric 7

Attento in fase di copertura e in anticipo, preciso in appoggio: se la Lazio non subisce gol da tre gare è anche merito suo, va detto. Giocherà pure a Firenze.

Marusic 6,5

Sicuramente meno timido di Hysaj, sfiora il gol con un bel destro da lontano.

Milinkovic 5,5

L’ho visto stanco. Credo che abbiano pesato, per lui e il Toque, i 120 minuti di corsa contro l’Udinese. Qualche ricamo, ma stavolta sono di più le scelte sbagliate.

Luis Alberto 5

Si impegna tanto, rincorre gli avversari, ma non fa la differenza quando la palla l’abbiamo noi. Sono deluso, ero convinto avrebbe giocato un’altra partita. Malino anche nei piazzati, uffa.

Lucas Leiva 6

Un intervento importante su Scalvini, qualche affanno nella ripresa. Sicuramente i ritmi non elettrici lo favoriscono, ma Mezzasquadra si è fatto trovare pronto. Avevate dubbi? E doveva contrastare Pessina, non l’ultimo arrivato.

Zaccagni 7

Meritatissima la convocazione per lo stage azzurro: è il migliore dei nostri, l’unico pericoloso. Il palo, sul suo destro a colpo sicuro, ancora trema. E pensare che è stato in dubbio fino a ieri: bravissimo, Mattia.

Immobile 6

Si sbatte come sempre, ma soffre terribilmente la mancanza delle sgommate, le intuizioni e gli assist di Pedro: non si libera e non viene mai liberato al tiro. Serata cupa.

Felipe Anderson 5

Due buone idee nella ripresa: lampi (neanche accecanti) nel deserto di una gara giocata con il freno a mano tirato. È ufficialmente in crisi. Assurdo non sostituirlo a metà ripresa con Romero; questa, mister, non l’ho proprio capita.

Sarri 5,5

Mister, sono deluso e amareggiato. Contro un’Atalanta ridotta così, serviva più coraggio anche nelle scelte: subito Lazzari per Hysaj, poi Romero per Anderson nella ripresa. Va bene la solidità, ma qui si esagera: un’occasione clamorosa persa, mi aspettavo una Lazio molto più intraprendente. Aveva chiesto più cattiveria, il Comandante, non l’ha ottenuta. Unica nota positiva: terza gara consecutiva senza subire gol. Ma davvero magrissima consolazione, stasera.

Lazzari 6,5

Subito a tremila, lui almeno qualche insidia la crea, qualche corner lo procura. Doveva giocare dall’inizio!

Basic 6,5

Mi è piaciuto molto l’atteggiamento coraggioso con cui è entrato. Credo che a Firenze partirà titolare.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Quindi caro Val dormi tranquillo con Lotito tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto, continueremo a galleggiare. ..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "emozioni infinite in curva nord! con questa luce che mi abbagliaaaa....Grazie Beppe sei un grandissimo"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Giulio Cardone