Resta in contatto

Rubriche

Lazio, Diamo i numeri: a San Siro non è stato tutto da buttare. E sul Galatasaray…

Lazio, Diamo i numeri: qualche dato confortante nonostante la sconfitta a San Siro. Ora il Galatasaray, tra precedenti e vecchie conoscenze…
Di Daniele Caroleo

La trasferta milanese contro i rossoneri, persa per 2 a 0, va dunque in archivio, nonostante ci siano comunque da registrare alcune note positive, dal punto di vista puramente statistico, in merito ad alcuni dei calciatori biancocelesti impegnati in quel di San Siro. Uno su tutti, ad esempio, Luiz Felipe, che, come riportato dal report ufficiale della Lega Serie A, è risultato essere il calciatore che ha giocato il maggior numero di palloni (99), quello con il maggior numero di passaggi riusciti (79) e con la percentuale più alta tra i ventidue in campo (96%). Il difensore brasiliano, inoltre, è stato anche il giocatore della partita che ha messo a segno il maggior numero di suggerimenti in avanti riusciti (28).

Nota positiva, inoltre, sempre numericamente parlando, per Luis Alberto, che, invece, ha primeggiato nella speciale classifica riguardante i chilometri percorsi durante il match (11,516 km), seguito da Tonali (11,105 km) e da Lucas Leiva (10,963 km).

Quella di Milano, per altro, sarebbe potuta essere la partita di Milinkovic-Savic, viste le sue 250 partite in maglia biancoceleste raggiunte proprio in occasione della sfida contro la formazione di Pioli. Il centrocampista serbo, infatti, ha collezionato, fino ad ora, 197 presenze in Serie A, 8 in Champions League, 24 in Europa League, 19 in Coppa Italia e 2 in Supercoppa Italiana. Il tutto arricchito da 39 assist e 48 gol complessivi.

Una di queste reti, Milinkovic, l’ha messa a segno il 18 febbraio 2016, ad Istanbul, proprio contro il Galatasaray, prossimo avversario della Lazio in Europa League. La marcatura del Sergente, giunta al 21’ del primo tempo, permise alla formazione capitolina di pareggiare e di conquistare, successivamente, il passaggio ai quarti di finale di quella edizione dell’Europa League, anche e soprattutto grazie alla vittoria ottenuta nella gara di ritorno, allo Stadio Olimpico (3 a 1 il risultato finale, con gol di Parolo, Felipe Anderson e Klose). Gli ulteriori precedenti ufficiali con la squadra turca risalgono poi al 2001: in quell’occasione, nel doppio confronto della fase a gironi della Champions League, la Lazio ottenne una sconfitta di misura, in trasferta, ed una vittoria tra le mura amiche, sempre per 1 a 0, grazie al gol di Stankovic.

Piccola curiosità a margine: in occasione della sfida contro il Galatasaray, la Lazio avrà modo di incrociare una vecchia conoscenza della squadra biancoceleste: Fernando Muslera. Il portiere dell’Uruguay, infatti, ha giocato per ben 113 volte con la maglia della Lazio, dal 2007 al 2011, conquistando anche una Coppa Italia ed una Supercoppa Italiana, entrambe nel 2009. E proprio oggi, 15 settembre, ricorre l’anniversario dell’esordio dell’estremo difensore con la formazione capitolina: era il 2007, ed in quella occasione la Lazio pareggiò 0 a 0 contro l’Empoli, grazie anche, così come ricordato dall’Agenzia Ufficiale biancoceleste, ad un intervento provvidenziale dello stesso Muslera, nella seconda frazione di gioco, a seguito di un disimpegno errato della propria difesa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement

Altro da Rubriche