Resta in contatto

Rubriche

Ercolazio: la risposta a Mou? Blindare Inzaghi!

Simone Inzaghi

Adesso Inzaghi.  I risultati già erano dalla sua parte, ora la piazza ha bisogno della conferma di Inzaghi. C’è poco da fare, questa città ha due realtà legate a doppio filo e il destino di una condiziona (anche inconsciamente) quello dell’altra .

Già sappiamo come funzionano i media romani (e nazionali) ma basta aprire qualsiasi social e vedrete come, anche all’estero, la notizia del nuovo Responsabile Tecnico della Roma sia l’unico argomento di discussione. Tutto il resto non conta. E la Lazio non deve assolutamente mettersi nella condizione di giustificare l’anonimato mediatico. Inzaghi non ha niente da invidiare né allo Special One, né ad Allegri, né a nessun altro. Ma non perché sia più bravo (il che comunque è da vedere) o titolato ma perché Inzaghi è tifoso della Lazio. Inzaghi rappresenta più di ogni altra cosa il baluardo di una maglia della quale si è messo a difesa come allenatore ma che indossa da un ventennio. La condizione di lazialità che qualifica Inzaghi come miglior allenatore possibile per la Lazio non la possiede nemmeno Guardiola o Klopp. Ma dopo tante parole, tanti titoli e qualche paura di troppo adesso c’è bisogno della firma di Simone. Con o senza Champions. L’obiettivo quarto posto si è clamorosamente riaperto ma sappiamo che sarà difficile e Tare è stato chiaro: ci sarà un mercato diverso a partire dalla partecipazione alla Champions. Bene, ma partiamo comunque da Inzaghi.  Sappiamo che senza quarto posto alcuni top potrebbero andare via, ma la forza della Lazio fino a oggi è stata quella di mantenere lo zoccolo duro, di creare un gruppo e di andare oltre le difficoltà uscendone insieme. D’altro canto, uno dei limiti può essere stato quello di non integrare la rosa proprio per tutelare quelli che l’hanno resa competitiva negli anni, anche a discapito di qualità e soprattutto anagrafica.  C’è chi sogna Allegri, chi prende Mourinho e chi vorrebbe almeno per un anno gente stile Bielsa. Il popolo laziale invece, nonostante qualche svarione dettato dal nervosismo post sconfitta, ha bisogno solo del rinnovo di Inzaghi. Poi vediamo. Soprattutto in questo momento, non possiamo perdere il porta bandiera della lazialità.  Odiato dall’altra parte e amato visceralmente tra i suoi.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Massimiliano
Massimiliano
12 giorni fa

A loro ‘Mou’, A Noi Mick Jagger.. Lotito, portaci ‘The Rolling Stones’ !!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

👍

Marco
Marco
12 giorni fa

la risposta a Mou non è solo blindare Inzaghi, ma fare un mercato VERO, preciso e ben studiato, ringiovanendo la rosa e prendendo 2/3 giocatori esperti.

Massimiliano
Massimiliano
12 giorni fa
Reply to  Marco

Caro Marco, sono d’accordissimo con te. Saluti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Scusate ma vi rendete conto che si sta parlando di un “ allenatore” esonerato per quattro volte negli ultimi anni?

Massimiliano
Massimiliano
12 giorni fa

Poi guadagna 7 milioni netti all’anno.. 🤣🤣 Non era proprio alla ‘nostra’ portata.. Ti saluto

ANTONIO
ANTONIO
12 giorni fa

Il concetto: se si fa la Champions Simone rimane e si comprano buoni giocatori è abominevole. Il rapporto con l’allenatore è l’acquisto dei giocatori deve prescindere da questo. Il ricatto della partecipazione alla Champions è inaccettabile. L’anno scorso con la Champions si è comprato Muriqi. Vergogna. La squadra va rinforzata indipendentemente dalla posizione finale.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Ancora con Mourinho? Io da Laziale vado dritto per la mia strada. Proviamo a conquistare la Champions. Sul mercato mi aspetto qualche colpo giovane, di prospettiva e dai costi non elevati. È ora di tornare a prendere 2, 3 campioni in erba…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

La risposta la deve dare Inzaghi pretendendo giocatori veri o non firmando. ( E Lotito prenderà un altro allenatore disposto ad accontentarsi)

Massimiliano
Massimiliano
12 giorni fa

Allenare la Lazio ‘Non vorrà mai dire accontentarsi’.. P.s A mio avviso, Simone è Uno di noi e deve continuare a combattere con NOI !! ( Tutto il resto.. verrà da sé).

Roby Merlini
Roby Merlini
12 giorni fa

La loro risposta al ns scudetto fu Battistuta…
Indubbiamente il Mou è un nome che fa rumore.
Noi, si dobbiamo blindare il mister, ma dobbiamo fare una squadra competitiva al massimo,qualificazione in champions o no!!
È arrivato il momento di decidere cosa si vuol fare da grandi!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

A vita

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

La risposta a Mou è un giocatore di qualità internazionale e confermare Inzaghi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Ma a noi che ce frega di Mourinho??????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Simone FOREVER….💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Chi se ne frega di Mou basta di blindare Inzagi e completare la squadra con piu qualità !!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Inzaghi nn ha firmato perché va al Nord direzione Bianconera . Gattuso alla Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Ragazzi è solo dopo la campagna acquisti della nuova Roma che capiremo il valore attuale di Mourinho ora è in allenatore che sta pulendo la cacca lascata dal suo compaesano e collega

Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

La risposta a Mou un acquisto decente….

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Rubriche