Resta in contatto

Rubriche

Lazio-Sassuolo, una gara che promette tanti gol… #DiamoINumeri

Lazio-Sassuolo: precedenti favorevoli, l’assenza di “bomber” Berardi e l’ex Acerbi… #DiamoINumeri

A cura di Daniele Caroleo

I precedenti tra la Lazio ed il Sassuolo, in effetti, sono piuttosto recenti e senza dubbio non molto corposi. Le due squadre, infatti, si sono affrontate appena 14 volte in Serie A, con un bilancio complessivo che pende decisamente a favore della squadra biancoceleste, con 8 vittorie a fronte dei 3 pareggi e delle 3 vittorie dei neroverdi.

Nelle 7 precedenti sfide giocate allo Stadio Olimpico, solo una volta entrambe le squadre non hanno segnato almeno un gol: il 29 febbraio del 2016, con il Sassuolo che si impose per 2 a 0. Solo in altre 2 partite, poi, la squadra emiliana ha ottenuto il successo in casa della Lazio, l’ultima della quali proprio in occasione del precedente più recente tra le 2 squadre: l’11 luglio 2021, con il risultato di 2 a 1 (successo neroverde ottenuto in pieno recupero, nel secondo tempo). Per il resto, la Lazio è nettamente in vantaggio anche per i gol segnati complessivamente nelle sfide tra le due squadre (31 contro 19), mentre il calciatore neroverde Berardi risulterebbe essere il bomber della sfida, con 7 reti segnate ai biancocelesti, seguito a ruota da Ciro Immobile, a quota 6 (che però al Sassuolo ha segnato complessivamente 7 gol nel corso della sua carriera calcistica). Al terzo posto in questa speciale graduatoria c’è Marco Parolo, tornato al gol anche nella recente sfida di Coppa Italia contro il Parma, a quota 4 marcature.

Bilancio positivo anche per quanto riguarda gli allenatori: in 7 incroci tra Inzaghi e De Zerbi, infatti, si registrano 4 successi per il tecnico piacentino ed una sola vittoria per il tecnico della formazione emiliana. Inzaghi, inoltre, ha sfidato, in carriera, 8 volte il Sassuolo, vantando 5 vittorie contro i nerovedi, 2 pareggi ed una sola sconfitta.

L’ex di lusso di questo match, infine, è senza dubbio il leone Francesco Acerbi, che ha indossato la maglia del Sassuolo dal 2013 al 2018, giocando complessivamente (tra campionato e coppe) 173 partite (con 11 gol all’attivo). Quella di domenica, contro la sua ex squadra, sarà invece la 118esima presenza con la casacca biancoceleste (89 solo in Serie A). Una partita sicuramente emozionante per lui, che ha avuto modo già di giocare 12 (su 14 totali) delle precedenti sfide tra le due squadre: 4 con la Lazio (1 vittoria biancoceleste, 2 pareggi e 1 vittoria del Sassuolo) e 8 con la casacca neroverde (2 vittorie del Sassuolo, 1 pareggio e 5 successi della Lazio).

Una sfida, quella tra la Lazio ed il Sassuolo, che si preannuncia senza dubbio interessante e che comunque ha sempre regalato diverse emozioni in passato. E che quindi, numeri alla mano, non dovrebbe tradire le aspettative anche in questa occasione, che le vedrà tra l’altro affrontarsi sostanzialmente da appaiate in classifica (31 punti per la Lazio, 30 per il Sassuolo).
L’obiettivo della Lazio è ovviamente quello di dare continuità ai risultati ottenuti nelle ultime partite (non arriva a 4 successi di fila da febbraio 2020), per recuperare ulteriore terreno sulle prime in classifica e per potersi poi dedicare alla doppia trasferta in quel di Bergamo (Coppa Italia e Campionato) dei prossimi giorni.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da Rubriche