Resta in contatto

Giulio Cardone

Lazio – Fiorentina, le Cardopagelle: voto difficile per Strakosha, Caicedo-Ciro super

Lazio – Fiorentina è finita 2-1, ecco le pagelle del direttore Giulio Cardone per i biancocelesti

Strakosha 6

Voto difficile da dare, oggi. Intanto mi ha sorpreso vederlo in campo, anche se si era capito dalle prove: avrei confermato Reina. Detto questo, FantThomas salva il risultato sul passaggio orrendo di Patric (ottimo l’intervento di piede su Vlahovic, eravamo sull’1-0), poi però riapre la partita con una scelta sbagliata: quella di servire Radu, che non se l’aspettava o non era pronto. Visto che però l’errore non ha influito sul risultato (ma solo sulla salute delle nostre coronarie…), “Polso di Ferro” può strappare la sufficienza. Per Parma però urge una riflessione.

Luiz Felipe 6

Un po’ in affanno su Ribery, si ammonire per un fallo inutile sulla linea laterale e Inzaghi lo sostituisce all’intervallo. Comunque in area è reattivo e attento..

Hoedt 6

Il fallo da rigore è quasi inevitabile, ma prima mi era piaciuto. Compensa un errore nell’anticipo con un tackle coraggioso e perfetto su Vlahovic, nel complesso una buona partita da parte dell’olandesone.

Acerbi 6,5

Da un suo cross nasce il gol di Caicedo. Prestazione efficace in entrambe le fasi, compreso un salvataggio nell’area piccola. È una garanzia, il Leone.

Lazzari 7

Finalmente un assist, e decisivo. Gli servirà per il morale. Vince il duello con Biraghi, non era scontato: bravo Manuel, riparti da qui.

Milinkovic 6,5

Mezzo voto in più perché salva un gol che sembrava fatto, respingendo di testa sulla linea, con coraggio e tempismo, un tiro di Castrovilli. Per il resto l’ho visto un po’ affaticato, però sempre prezioso il suo lavoro a centrocampo e in area, sui corner avversari. Mi aspettavo di più su quella punizione dal limite, vabbè.

Escalante 6

Il compitino svolto bene, senza fronzoli e con la giusta concretezza. L’ammonizione non lo condiziona, certo Mezzasquadra Leiva è un’altra cosa. Sufficienza piena, comunque.

Luis Alberto 7

Il suo calcio, quando gioca così, è poesia pura. E in una partita sporca come questa, la classe del Toque fa bene al cuore e agli occhi. Peccato l’assist a Ciro annullato dal Var, ma se lo spagnolo continua a esprimersi in questo modo, la Lazio può tornare a divertirsi. E noi con lei.

Marusic 6

Qualche scelta sbagliata in fase di non possesso, quando resta in posizione ibrida invece di attaccare l’avversario oppure aspettarlo. In generale però fa meglio del suo rivale Venuti, poi sostituito. Preoccupato di difendere, accompagna poco la manovra offensiva della squadra.

Caicedo 8

Zampata perentoria con il destro, non il piede preferito, e gol da centravanti puro, peraltro festeggiato facendo l’amore con lo stemma della Lazio: tutto bellissimo. Da oggi, per me non è più sul mercato. La scelta di Inzaghi è chiara: al Panterone, questa Lazio non può rinunciare. E non fa nulla se dopo un’ora non ne ha più, prima è quasi sempre decisivo.

Immobile 8

Il Var gli annulla un gol perché ha un piede in fuorigioco, nella ripresa invece il 2-0 è validissimo: cannonata al volo, sotto la traversa, da quello che suo papà chiama “palo della morte”. Quando lo lasciano libero in quella zona, su corner, Ciro non perdona. Sono 141 reti con la Lazio, 15 nelle sue ultime 15 partite, 11 in campionato. Una meraviglia di centravanti, davvero, e ha giocato con una gamba sola per il dolore a caviglia e tendine d’Achille. Standing ovation.

Patric  5

Lo difendo sempre, ma francamente quel passaggio pigro che mette in difficoltà Strakosha, costretto al miracolo su Vlahovic, è imperdonabile.

Akpa Akpro 6,5

Lui non fa granché, ma il suo ingresso in campo è tatticamente decisivo perché permette alla squadra di coprire meglio la difesa. Che infatti va in tilt solo per errori individuali. Approvo la scelta di Inzaghi.

Radu 5,5

Entra bene, ma poi concorso di colpa nel pasticcio che porta al rigore per la Fiorentina.

Cataldi 6

Non riesce a gestire il gioco come vorrebbe, giocare sempre pochi minuti non lo aiuta.

Muriqi s.v

Assurdo criticarlo pure quando entra al 90’. Diamoci una regolata, su.

Inzaghi 6,5

Non condivido la scelta di Strakosha al posto di Reina, in questo caso, mentre il mister ha avuto ragione su Caicedo. Una mossa che è anche un messaggio alla società: il Panterone non va venduto. Bravo poi a non farsi problemi a sostituire una punta, proprio Caicedo, con un centrocampista, cioè Akpa Akpro. Va ricucito lo strappo con Pereira, talento che può essere utile. Ma forse anche questa è una letterina del tecnico alla società: mi comprate Gomez, per favore? Al di là del mercato, ora serve un’altra vittoria, domenica a Parma: forza Simone, forza Lazio!

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Assurdo dare la sufficienza a “quello” che sta in porta. Se il sergente non ci mette la testa stiamo a parlare di altro. È deleterio e deve ammuffire in panchina.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Cambiare caicedo per akpa è stata l’ennesima assurdità al pari di Parolo terzino di questo allenatore … E leggo il voto 6,5
Imbarazzante

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se gioca 90 min. Luis Alberto ne ha giocati 45

ANTONIO
ANTONIO
1 mese fa

Luis Alberto non ha ancora piena autonomia ma rimane un super giocatore, Strakosha ottimo fra i pali ma insufficiente per il resto

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da Giulio Cardone