Resta in contatto

Casa Lazio

Lazio, Patric: “Essere agli ottavi di Champions è l’ennesima soddisfazione per il gruppo. La partita contro l’Hellas sarà molto difficile”.

Lazio - Lecce, Patric

Il difensore spagnolo è intervenuto su “Lazio Style Channel”, all’interno dell’approfondimento “Match Program” , dove ha parlato dell’avversario di stasera e del passaggio agli ottavi di Champions

Ecco le sue dichiarazioni: “Ricordo che il mister mi disse che secondo lui potevo diventare un grande centrale di destra e che sarei potuto diventare importante per la squadra, soprattutto nelle uscite con il pallone. Ci avevo già pensato qualche volta perché sono sempre stato terzino in una difesa a quattro e, nel nostro sistema di gioco, mi sarei potuto adattare meglio come centrale. Sono stato molto contento e sono cresciuto gradualmente. La squadra ha cambiato il suo modo di giocare e io sono stato avvantaggiato da questo, perché abbiamo iniziato a costruire dal basso. Sono stato felice di questo cambiamento e ora mi sento a mio agio come centrale. Champions League? Essere agli ottavi di finale è l’ennesima soddisfazione per il gruppo. La nostra squadra non ha limiti, siamo un grandissimo spogliatoio a livello tecnico e umano. Possiamo ancora crescere, ma essere tra le migliori sedici squadre d’Europa è un grande traguardo. La Lazio mancava dagli ottavi di Champions da tanti anni, era difficile pensarci qualche anno fa, ma ci siamo riusciti grazie a questo meraviglioso gruppo. Ora vogliamo toglierci altre soddisfazioni. Verona? La partita contro l’Hellas sarà molto difficile. La compagine scaligera corre molto e vanta lo stesso modo di giocare della Lazio, sono molto intensi. Noi siamo più forti, se avremo recuperato bene potremo farcela. Sarà dura, ma speriamo di raccogliere tre punti che sarebbero fondamentali per noi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Casa Lazio